E’ morta Helen Reddy, famosa per la canzone simbolo “I Am Woman”

0
312
Locandina del film Helen Reddy I am woman

La cantante australiana Helen Reddy, che ha raggiunto il numero 1 in tutto il mondo con successi come I Am Woman, è morta a Los Angeles all’età di 78 anni.
La sua famiglia ha confermato che è morta ieri. Era rimasta fuori dai riflettori per diversi anni dopo che le era stata diagnosticata la demenza. “Era una madre meravigliosa, nonna e una donna davvero formidabile“, ha detto una dichiarazione di famiglia sulla sua pagina Facebook ufficiale dei fan. “I nostri cuori sono spezzati. Ma ci consoliamo sapendo che la sua voce vivrà per sempre.

Nata a Melbourne nel 1941, ha iniziato la sua carriera come Baby Helen in tournée con i suoi genitori. Ha vinto Bandstand nel 1965 ed è andata direttamente negli Stati Uniti.

I Am Woman La canzone che fa la storia e diventa inno femminista

Helen Reddy ha avuto il suo primo successo con I Don’t Know How To Love Him nel 1971, canzone che l’ha resa la prima australiana in cima alle classifiche statunitensi. È stato uno dei tre singoli primi in classifica che ha rilasciato. Ma fu in particolare l’uscita della sua canzone I Am Woman nel 1972 a portarla alla fama internazionale. Ha co-scritto la canzone con Ray Burton ed è diventata l’inno del movimento delle donne. Nel 1973, I Am Woman è diventata la prima canzone scritta in Australia a vincere un Grammy Award.

Il discorso di accettazione della cantante alla cerimonia dei Grammy è uno dei momenti memorabili della musica.

Vorrei ringraziare Dio perché rende tutto possibile“, ha detto al pubblico. “Nessuno cantava canzoni sulle donne e ho pensato che fosse ora che lo facessero“.

Ha vissuto in California per diversi anni vicino ai suoi figli. Un film biografico sulla sua vita, che ha lo stesso nome della sua canzone di successo, è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival nel 2019.

Commenti