Divi & serie tv: Tanti auguri a Cuba Gooding Jr.

0
1304
Cuba Gooding Jr

Cuba Gooding Jr. è un attore statunitense nato a New York nel 1968 il quale oggi compie 51 anni. Gooding Jr. ha raggiunto l’apice del successo nel 1997, anno in cui si è aggiudicato l’Oscar come “Miglior attore non protagonista” grazie alla sua interpretazione in Jerry Maguire (per lo stesso ruolo venne anche candidato al Golden Globe, senza però riuscire a vincerlo). In carriera ha ottenuto anche una nomination agli Emmy Award come “Miglior attore protagonista in una miniserie o film” in seguito alla sua partecipazione alla serie televisiva American Crime Story: The People v. O.J. Simpson.

Il cinema: l’Oscar e gli altri film di Cuba Gooding Jr

L’attore esordisce al cinema nel film di successo di John Landis con Eddie Murphy Il principe cerca moglie (1988); ma il suo primo ruolo importante lo ottiene nel 1991 in Boyz n the Hood – Strade violente (di John Singleton). Raggiunge il successo grazie a Codice d’onore (1992), Jack colpo di fulmine (1994) e Virus letale (1995). Nel 1996 ottenne il ruolo della vita che gli regalò popolarità mondiale: interpretò infatti Rod Tidwell, un arrogante giocatore di football americano in Jerry Maguire (di Cameron Crowe), in cui recitò accanto a Tom Cruise, parte che gli fece vincere il suo primo (e ad ora unico) premio Oscar, divenendo così una star molto ricercata. Nel suo curriculum di attore figurano anche: Qualcosa è cambiato (1997), Al di là dei sogni (1998), Men of Honor – L’onore degli uomini (2000), Pearl Harbor (Michael Bay, 2001), Rat Race (Jerry Zucker, 2001), Zoolander (Ben Stiller, 2001), American Gangster (Ridley Scott, 2007), The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca (2013) e Selma – La strada per la libertà (2014).

Le serie tv: American Crime Story e American Horror Story

Sul piccolo schermo Gooding Jr. tra la seconda metà degli anni ottanta ed il 2015 si è limitato a partecipare a qualche film tv o ad apparire come guest star in alcune serie televisive. Nel 2016 la svolta: interpreta O.J. Simpson nella prima stagione dell’antologica American Crime Story, sottotitolata proprio The People v. O.J. Simpson. La serie riscuote un ampio successo di pubblico e critica ed il lavoro certosino dell’attore viene riconosciuto unanimemente. Il creatore dello show, il Re Mida della tv Ryan Murphy, nello stesso anno lo vuole anche in un’altra sua creazione, l’altrettanto antologica e celebratissima American Horror Story, come protagonista della sesta stagione, intitolata Roanoke, in cui Gooding Jr. recita ancora (così come in ACS) accanto a Sarah Paulson.

Buon compleanno Cuba!

Commenti