La depressione nella canzone “Lasciami” dei Modà a Sanremo 2023

0
1841

Al 73° Festival di Sanremo, dopo dieci anni da “Se si potesse non morire” che si classifica terza, tornano i Modà con “Lasciami”. La canzone è una ballata scritta dal frontman Francesco Silvestre. “Lasciami” è una canzone che parla della depressione che ha avuto e dell’esperienza che vuole condividere.

La depressione descritta in una canzone

“Lasciami”, la canzone presentata al Festival di Sanremo 2023 dai Modà, racconta la depressione di cui è stato affetto proprio il frontman del gruppo, Francesco Silvestre. Scritta dal cantautore milanese come necessità e voglia di raccontare per la prima volta la depressione. Ciò è motivato dall’opportunità di aiutare gli altri che ne soffrono.

Silvestre, durante le interviste rilasciate in questi giorni, si è riferito alla depressione come: “il male oscuro, ovvero qualcosa di cui parlano tutti ma su cui, in definitiva, non c’è informazione sufficiente su come affrontarla”. Nella canzone “Lasciami”, ha parlato di come gli eventi negativi che colpiscono gli individui, in questo caso la depressione, conducono a risvolti positivi.

Dopo la caduta, la rinascita

Egli, nella canzone “Lasciami”, si rivolge alla depressione come se fosse una donna. E quando si vive una relazione, si accettano gli aspetti positivi e quelli meno gradevoli. E si ha bisogno di entrambi. “Lasciami, ma fallo in silenzio, fai in modo che non me ne accorga” si riferisce a come la depressione ha insegnato a conoscersi più profondamente. “Ma che giorno è? E’ il primo giorno senza te” può sembrare riferito alla persona tanto amata. In realtà, è il primo giorno di rinascita dopo la depressione che lo ha attanagliato. E il titolo “Lasciami” è un imperativo categorico di essere liberato dalla sofferenza procurata dalla depressione.

“Lasciami col pudore di chi vuole piangere ore” fa riferimento alla tristezza e all’abbattimento che porta al pianto.

“Ho bevuto il tuo bacio e ho sentito la parte migliore di te…quella che non scorderò mai”: in questi versi, che concludono la ballata, c’è la sintesi del dolore psichico e dello sgomento, dell’incapacità di provare gioia. E si legge la consapevolezza che questo disturbo sarà indimenticabile. Infatti, l’esperienza della depressione influisce sulla personalità.

L’esperienza della depressione raccontata da Silvestre

Il cantante, nella canzone “Lasciami”, ha raccontato di aver represso il suo malessere della depressione. Aveva attacchi di panico prima dei concerti, ma ha sempre trattenuto in sé la sofferenza. Col tempo che scorreva, si è ritrovato bloccato fisicamente, senza riuscire a scendere dal letto.

La depressione

La depressione è un disturbo del “tono dell’umore”. Quest’ultimo è una funzione psichica importante nell’adattamento al nostro mondo interno ed a quello esterno. Il tono affettivo perde stabilità ed equilibrio. Si manifesta una profonda tristezza, dolore, disperazione, sgomento. Come pure perdita dello slancio vitale e incapacità di provare gioia e piacere. Si associa il senso di noia e l’astenia. Così, diventa difficile intraprendere qualsiasi azione. Le funzioni psichiche possono risultare rallentate tanto da sviluppare deficit dell’attenzione, della concentrazione e della memoria. O anche incertezza e indecisione.

Disturbo da Attacchi di Panico

Il Disturbo da Attacchi di Panico è rappresentato da sintomi, quali apprensione, paura, terrore, senso di morte imminente, timore di perdita del controllo sulle proprie idee o azioni. A ciò si associano difficoltà respiratorie, palpitazioni, dolore toracico, sensazioni di soffocamento, vertigini, vampate di calore e brividi di freddo, sudorazione profusa e tremori.

La cura per la depressione

Il frontman del gruppo musicale Modà, autore della canzone “Lasciami”, ha affermato di essere ricorso anche ai farmaci, e sensibilizza rispetto all’utilizzo dei farmaci e all’approccio psicoterapico per la cura della depressione.

Esso mira a lavorare sui diversi aspetti della depressione, da quelli meno osservabili e inconsci, a quelli più consapevoli. Ad esempio, i propri pensieri, la gestione della quotidianità e dell’aspetto delle relazioni.

https://spettacolo.periodicodaily.com/la-depressione-post-concerto-esiste/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here