Che fine ha fatto Matthew Fox?

0
1510
Matthew Fox

Cinque in famiglia

Uno dei primissimi ruoli di rilievo che ha avuto l’attore statunitense Matthew Fox è stato nella serie televisiva Cinque in famiglia, dramma familiare/adolescenziale prodotto tra il 1994 ed il 2000 e composto da 6 stagioni per un totale di 142 episodi, ai quali l’attore ha sempre partecipato tra i protagonisti principali. La serie, ambientata a San Francisco, ha raccontato la vita dei fratelli Salinger che, dopo la tragica morte dei genitori in un incidente stradale, si ritrovano improvvisamente soli ad affrontare i vari problemi quotidiani. Il fratello maggiore, Charlie (Matthew Fox), si impegnerà a cercare di tenere salda la famiglia e ad occuparsi dei fratelli minori: Bailey (Scott Wolf), Julia (Neve Campbell), l’adolescente Claudia (Lacey Chabert) e Owen, di soli sei mesi. Nel 1996 la serie ha conquistato il Golden Globe per la “Migliore serie drammatica”. Con questo ruolo Fox divenne discretamente popolare, ma nonostante ciò la sua carriera stentò ancora a decollare.

Fantasmi

Nel 2002 Matthew è stato il protagonista della sfortunata Fantasmi, serie fantasy/poliziesca composta da una sola stagione da 11 episodi; cancellata al termine del primo ciclo di puntate nonostante fosse particolarmente seguita. Il protagonista della serie è stato l’investigatore privato Frank Taylor (Matthew Fox) che, due anni dopo il rapimento di suo figlio, viene incaricato di seguire un caso analogo. Diversamente a quanto accadde con il figlio, il detective riesce questa volta ad affrontare il criminale ed in seguito alla colluttazione rimane per un periodo sospeso fra la vita e la morte mentre il criminale, Simon (John Mann), rimane ucciso. Uscito dal coma, Taylor scopre che l’esperienza che ha vissuto gli ha lasciato in eredità il potere di comunicare con l’altro mondo e ricevere i messaggi dalle anime dei defunti che lo aiutano a risolvere i casi di omicidio. Non tutti gli spiriti però risultano essere suoi amici. Taylor viene perseguitato dallo spirito vendicativo di Simon che tenta in tutti i modi di ostacolare le sue indagine paranormali.

Lost

La serie televisiva grazie alla quale Matthew ha raggiunto la notorietà planetaria è stata senza dubbio Lost, autentico cult del piccolo schermo, considerata una delle serie televisive più influenti della storia della televisione. In questa serie l’attore ha vestito i panni di uno dei personaggi principali recitando 113 episodi sui 114 totali realizzati, comprendenti le 6 stagioni prodotte tra il 2004 ed il 2010. Fox ha interpretato Jack Shephard, ex medico di Los Angeles specializzato in neurochirurgia, ossessionato dall’aiutare le persone e dal rimettere tutte le cose al proprio posto, il quale diventa sin da subito il leader dei sopravvissuti allo schianto del volo 815 sull’isola. Dotato di un grande carisma che fa di lui un leader naturale, cerca sempre di prendersi cura dei suoi compagni di avventura e di agire per il bene di tutti. Questo ruolo ha fatto vincere a Matthew il Saturn Award come “Miglior attore protagonista per una serie televisiva” nel 2006, oltre che a ottenere una nomination nel 2007 sempre per il Saturn Award ed una candidatura nel 2006 per il Golden Globe.

Il cinema

Fox ha esordito al cinema nel 1993 grazie ad un ruolo in Fantasma per amore (di Bob Balaban). In seguito ha fornito una toccante interpretazione in Oltre la maschera con Donald Sutherland, ed ha recitato in: Smokin’ Aces (Joe Carnahan, 2006), We Are Marshall (McG, 2006), Prospettive di un delitto (Pete Travis, 2008), Speed Racer (Andy e Lana Wachowski, 2008), Alex Cross – La memoria del killer (Rob Cohen, 2012), Emperor (Peter Webber, 2012), Extinction – Sopravvissuti (Miguel Ángel Vivas, 2015) ed in Bone Tomahawk (S. Craig Zahler, 2015).

E oggi?

Da ben cinque anni a questa parte non si hanno praticamente più notizie di Fox. Gli ultimi deludenti film hanno minato una carriera cinematografica già debole, mentre sul piccolo schermo dopo Lost non avuto più proposte lavorative concrete. A completare il tutto ci sono stati per lui anche alcuni problemi giudiziari, che ne hanno affossato l’immagine pubblica già in fase di oblio. Vista l’assenza di progetti validi comunque Matthew già qualche anno fa dichiarò pubblicamente di aver deciso di allontanarsi fisicamente dalle scene per trasferirsi in Oregon. Ad oggi non si hanno news sull’attore, difficilmente lo vedremo a breve sugli schermi (grandi o piccoli che siano), ciò non toglie che la sua interpretazione in Lost rimarrà scolpita nei cuori dei fan in eterno.

Commenti