Amiche: una guida come nessun’altra – “The Michelle Obama Podcast” episodio 5

Nell'episodio 5 del suo podcast, Michelle Obama ha parlato di come sono stati i suoi primi tempi alla Casa Bianca e dell'importanza delle amicizie che ha stretto nei primi mesi della presidenza di suo marito.

0
460
Family Ties

Nel quinto episodio del suo podcast, intitolato “Amiche: una guida come nessun’altra”, Michelle Obama ha parlato dell’importanza dell’amicizia. Ha inoltre discusso del ruolo delle amiche nei momenti difficili alla Casa Bianca. L’ex First Lady ha intervistato tre sue amiche, Denielle Pemberton-Heard, la dottoressa Sharon Malone e Kelly Dibble.

Amiche: una guida come nessun’altra – episodio 5

Nell’episodio 5 del suo podcast, “Amiche: una guida come nessun’altra”, l’ex First Lady Michelle Obama ha intrapreso una discussione con le sue amiche più care sull’importanza dell’amicizia tra donne. Ha infatti intervistato Denielle Pemberton-Heard, Sharon Malone e Kelly Dibble.

L’ex First Lady ha affermato che l’amicizia con queste donne è stata molto importante nei primi mesi della presidenza di suo marito, Barack Obama. La dottoressa Malone era già stata intervistata in un episodio precedente per discutere sulla salute delle donne. Si è rivelata una figura molto importante per Michelle ai tempi della Casa Bianca.

La Malone è sposata con l’ex procuratore generale Eric Holder, che ha prestato servizio durante la presidenza di Barack Obama. Inoltre, la dottoressa è stata un’ispirazione per l’ex first lady durante tutto il suo soggiorno a Washington.

Discutendo, le due raccontano del loro primo pranzo avuto insieme. La dottoressa ha affermato che la prima volta che l’allora first lady l’aveva invitata a pranzo, lei era rimasta meravigliata, ma aveva accettato comunque. Michelle Obama ha spiegato all’amica che, grazie a quei pranzi, è riuscita a capire Washington. Ha infatti detto, rivolgendosi all’amica: “Eri in questo mondo da molto più tempo di me.
Ed eri una professionista a tempo pieno. Ti ho subito ammirata perché eri una donna con una carriera, che cresceva i suoi figli e aveva un marito importante. Riuscivi a conciliare tutto questo, quindi eri una persona da ammirare”.

In “Amiche: una giuda come nessun’altra”, Michelle Obama ha anche affermato di essere rimasta impressionata di come la Malone riuscisse a gestire bene l’essere la moglie di un politico. Per questo aveva molto da imparare da lei.


Crescere come un Robinson – “The Michelle Obama podcast” episodio 4


Il tema del razzismo

Nell’episodio 5, l’ex first lady racconta di aver vissuto dolorosi casi di razzismo durante gli otto anni alla Casa Bianca. Ha infatti detto che, nonostante fosse la donna più potente degli Stati Uniti, non riusciva a sfuggire al razzismo di Washington. Ha aggiunto che le persone la trattavano in modo molto diverso quando non sapevano di parlare alla FLOTUS.

Parlando con le tre amiche, la Obama ha dichiarato: “Posso raccontarvi una serie di storie in cui sono stata completamente invisibile durante gli otto anni alla Casa Bianca. Ad esempio, quando passeggiavo con i cani sulla riva, la gente accarezzava i cani ma non mi guardava mai negli occhi. Quando poi capivano che ero la First Lady, mi guardavano”.

L’ex first lady ha poi continuato dicendo: “Quello che i bianchi non capiscono è che cosa proviamo quando loro fanno finta che noi di colore neanche esistiamo. Quando ci notano, ci percepiscono solo come una minaccia. Tutto questo per noi è estenuante”.

Insieme all’amica Denielle Pemberton-Heard, Michelle racconta che sapere che lei era la first lady non ha comunque scoraggiato alcuni razzisti. Le due discutono di un incidente inquietante accaduto quando le figlie di Michelle, Sasha e Malia, erano bambine. Dopo la partita di calcio, lei e la Pemberton avevano portato le figlie a prendere un gelato.

La Obama racconta: “Avevo chiesto ai servizi segreti di fare un passo indietro, perché volevamo essere delle persone normali. Ma ancora una volta, nessuno ci ha guardato o servito”.

Per tutto il quinto episodio, Michelle Obama sottolinea l’importanza dell’amicizia fra donne. Afferma: “Un gruppo di buone amiche fornisce un’ancora di salvezza diversa da qualsiasi altra”.

Commenti