Way Of Darkness Festival: Prima band annunciata

0
341

Un Festival che vi porterà dritti all’inferno ha appena annunciato la prima band

 

 

Il Way of Darkness è uno dei tanti festival che vengono fatti in Germania. E’ una terra piuttosto prolifica in tema di tour e fest, basti notare le date dei vari artisti.

Questo evento in particolare è rinato di recente, per essere precisi, nel 2017 e porta il marchio Party.San (altro grande festival consolidato della terra germanica), ed ha annunciato il nome della prima band che parteciperà il prossimo anno.

Rullo di tamburi…Cancer.  Sono loro i primi ad essere stati chiamati per il prossimo Way Of Darkness che sarà il 4 ed il 5 ottobre del 2019.

Chi sono i Cancer?

Probabilmente qualche nuova leva della metal music, che sta facendo adesso i primi passi in questo putrido mondo, ancora non sa bene chi siano i Cancer. Bene, ecco un piccolo excursus sulla band.

La band inglese, arrivata al trentennale quest’anno, sta per pubblicare un nuovo disco che uscirà il 2 novembre di quest’anno. La death metal band ha avuto una vita piuttosto travagliata, i primi tre dischi vennero pubblicati quasi consecutivamente nel ’90, ’92 e ’93. Nel 1996 si sciolsero una prima prima volta per poi tornare insieme nel 2003, giusto il tempo di far uscire un EP, per poi sciogliersi nuovamente nel 2006.

Sette anni dopo, nel 2013, la band decide di tornare insieme. A breve uscirà un nuovo disco e le prime recensioni promettono bene. Si parla di un ritorno al vecchio caro death metal.

Attualmente la formazione vede i primi tre membri fondatori (dal 1987 al 1996) con: John Walker (voce e chitarra) Carl Stokes (batteria) e Ian Buchanan (basso).

Hanno realizzato grandi classici come “To the Gory End”  del 1990 e “Death Shall Rise” del 1991, il loro è un death metal di base con influenze thrash. Nel secondo album sopra citato c’è il “famoso” solo “Crazy Horse”, in cui la chitarra sembra un cavallo imbizzarito; basta ascoltare il primo brano, Hung, Drawn And Quartered, per ritrovarselo come solo centrale.

La voce funesta di John Walker ha un tono profondo, graffiato e si, ha un qualcosa di demoniaco.

Death Shall Rise” vanta anche la partecipazione del session guitarist James Murphy.

Una partenza col botto per la nuova edizione del festival quindi. Stay tuned !!!!

 

 

Commenti