Vincenzo Salemme: biografia dell’attore, da oggi protagonista di Rai 2

Vincenzo Salemme è un attore e regista di successo che da oggi sarà protagonista anche in TV. Ecco la biografia della star di "Salemme Il Bello... Della Diretta".

0
259

Vincenzo Salemme è noto al grande pubblico per le sue numerose commedie di grande successo cinematografico, ma a partire da domani svolgerà per tre settimane un ruolo inedito per lui: l’essere protagonista di un programma televisivo in prima serata su RAI 2. Ad onor del vero, però, lo show non sarà un vero e proprio programma condotto in maniera classica, ma la messa in onda in diretta di spettacoli teatrali. Salemme sarà infatti protagonista della trasposizione teatrale di tre delle sue commedie presso l’auditorium RAI di Napoli, e RAI 2 darà gli spettacoli in diretta per permettere al pubblico a casa di seguire gli show.

Vincenzo Salemme: biografia di un artista

La carriera cinematografica di Salemme parte a inizio anni ’80 solo come attore, ma che negli anni l’ha portato anche dietro alla macchina da presa e addirittura nel processo di scrittura di opere cinematografiche: Vincenzo Salemme è oggi attore, sceneggiatore, regista e quant’altro, ma non dimentica sicuramente un debutto avvenuto nel 1981 in “Sogni D’oro”, film diretto da anni Moretti. Sebbene quello sia stato il suo primo grande successo da attore cinematografico, in realtà la carriera artistica di Salemme è iniziata addirittura prima: appena dopo essersi diplomato al liceo classico Umberto I di Napoli, Vincenzo aveva lavorato come attore teatrale nelle compagne di grandissime personalità come Tato Russo ed Eduardo De Filippo. Il suo apporto nel mondo dell’intrattenimento visivo, dunque, è stato presente a tutto tondo.

Nel corso degli anni ’80 e ’90, comunque, Vincenzo Salemme ha continuato a lavorare sia nel mondo del cinema che in quello del teatro, diventando un volto sempre più noto fra gli italiani. La sua verve comica, le sue indiscusse abilità d’attore e le altre doti in suo possesso l’hanno reso amatissimo dal pubblico, e così nel 1998 ha avuto modo di compiere un passo avanti: diventare regista delle commedie in cui recitava. A partire da “L’amico Del Cuore”, dunque, Vincenzo ha dato il via alla seconda parte della sua carriera: quella fatta di film in cui ha potuto mettere tutto il suo talento e tutto ciò che aveva da dire, mettendo in scena una comicità mai banale e capace di far vedere il meglio della scuola napoletana. Molti suoi film hanno rialzato il livello della commedia italiana in anni in cui era calato abbastanza, ed il pubblico ha regalato un forte successo a molte sue opere.

Una carriera divisa fra i due grandi ruoli del cinema

Dopo circa 10 anni in cui ha recitato sempre e solo in film diretti da se stesso, Vincenzo Salemme ha ricominciato nel 2009 a riapparire anche in film diretti da altri registi – qui un esempio. L’alternarsi fra i ruoli di attore/regista e di “attore semplice” ha mantenuto molto in alto il nome di Salemme, che dopo aver debuttato come attore diretto da grandi registi è passato al dirigere grandi nomi nelle sue opere ma non ha per questo dimenticato quanto fosse bello anche entrare in personaggi scritti da altri.

Un successo, dunque, che continua a mantenersi molto in alto, tant’è che dopo 40 anni di recitazione e 20 anni di regia Vincenzo riesce nel 2019 ad essere protagonista assoluto di tre prime serate RAI. Tanto di cappello ad uno dei più grandi artisti napoletani contemporanei, che si è guadagnato tutto ciò con decenni e decenni di grande carriera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here