“Viisukupla – Eurovisionsbubblan”: il programma finlandese sull’Eurovision

0
208
Viisukupla - Eurovisionsbubblan

La febbre da Eurovision sale. In Viisukupla – Eurovisionsbubblan, in onda sulla tv finlandese, gli spettatori possono ascoltare le canzoni in anticipo.

Cos’è Viisukupla – Eurovisionsbubblan?

Viisukupla – Eurovisionsbubblan è un programma che va in onda su Yle, la tv di Stato finlandese. Eva Frantz e Mikko Silvennoinen, commentatori di lunga data dell’Eurovision, conducono il programma. Con loro ci sono tre ospiti d’eccezione: Tuure Boelius (youtuber), Marco Bjurström (regista e coreografo) e Ronja Stanley (cantante). I tre ospiti commentano le esibizioni e nel farlo si concentrano su aspetti diversi. Hanno differenti punti di vista e, secondo Eva Frantz, “Sarà interessante vedere su cosa si concentreranno. Nessuno di loro ha paura di esprimere la propria opinione”. Secondo la presentatrice saranno molto diretti nel giudicare le esibizioni dei cantanti in gara.

Viisukupla – Eurovisionsbubblan: le opinioni dei tre ospiti d’eccezione

Ronja Stanley ha poche aspettative e neanche molto incoraggianti. Secondo la cantante, infatti, molti Paesi partecipanti possono oscurare la Finlandia. Il coreografo e regista Marco Bjurström starà particolarmente attento al corpo di ballo degli artisti in gara. In una dichiarazione rilasciata alla tv, Bjurström sostiene che sarà interessante anche osservare l’approccio alla gara di ogni artista. Tuure Boelius segue l’Eurovision sin da quando era bambino. “Aspetto con grande interesse di vedere come è organizzato l’Eurovision quest’anno, poiché i fan di tutto il mondo non possono essere fisicamente sul posto per assistere alla competizione”, dice lo youtuber.

Il pubblico ascolta i pezzi in anteprima

Una particolarità di Viisukupla – Eurovisionsbubblan sta nel fatto che il pubblico da casa può ascoltare e votare in anticipo la canzone che preferisce. E i voti influiscono sul contenuto stesso del programma. Stando a quanto riportato da Eurovoix News, la canzone più votata è la Zitti e Buoni dei nostri Måneskin. Un risultato che speriamo sia di buon auspicio per i quattro rockers romani.

Commenti