Venezia 77: Terra desolata, la vita e il progresso dei lavoratori a Orizzonti

0
734
Terra desolata (Dashte Khamoush)
Terra desolata (Dashte Khamoush) , in Concorso a Orizzonti, Venezia 77

Il film Dashte Khamoush (Terra desolata) è un omaggio a tutti coloro che, in ogni parte del mondo, lavorano duramente. Quei lavoratori senza i quali la civiltà degli uomini non avrebbe raggiunto l’attuale livello di progresso. Il Film sarà in Concorso nella sezione Orizzonti.


Zanka Contact, moderni Giulietta e Romeo salvati dal rock ’n’roll, in concorso a Orizzonti


Trama (Terra desolata)

Un mattonificio in una località remota produce mattoni ancora in modo tradizionale. Famiglie di etnie diverse lavorano nella fabbrica e il capo sembra essere in grado di risolvere i loro problemi. Lotfollah, un quarantenne nato proprio nella fabbrica, è il sorvegliante, ma funge anche da tramite tra operai e padrone. Questi ha chiesto a Lotfollah di riunire gli operai davanti al suo ufficio perché vuole annunciare loro che la fabbrica chiuderà. A Lotfollah adesso importa solo di proteggere Sarvar, la donna di cui è da tempo innamorato. (Terra desolata)

Ahmad Bahrami (regista)

Mio padre ha lavorato in fabbrica ed è andato in pensione dopo trent’anni di fatiche. Vado fiero di lui e, da quando ho imparato a girare film, ho sempre voluto realizzarne uno su di lui e sul suo onorevole impegno. Il mio film Dashte Khamoush è un omaggio a mio padre e a tutti coloro che, in ogni parte del mondo, lavorano duramente. Quei lavoratori senza i quali la civiltà degli uomini non avrebbe raggiunto l’attuale livello di progresso.

Commenti