Valhalla bangers: i Wardruna ridefiniscono la musica folk norrena

Sono nella colonna sonora di Vikings e Assassin's Creed, ma si comportano come Wardruna e Heilung sono tutt'altro che una novità del potere nordico. In tempi difficili, cercano nella mitologia antica indizi sul presente

0
407
Wardruna Kvitravn

Se l’improbabile tendenza dei social media ti ha fatto desiderare un tipo più tradizionale di colonna sonora quest’inverno, allora sei fortunato. In questa vita moderna il fascino dei suoni antichi non è mai stato così forte, soprattutto se ti dirigi in Scandinavia, dove la musica folk nordica sta vivendo il suo più grande boom dall’ultima volta che i Vichinghi sono saliti in alto mare nell’Europa nell’età del ferro. I Wardruna stanno facendo riscoprire suoni antichi e, in questo momento storico, ne abbiamo davvero bisogno.

Valhalla bangers: i Wardruna

I norvegesi Wardruna guidano la carica. Il mito e la leggenda sono alla radice del loro lirismo e il loro suono epico e meditativo non suonerebbe fuori luogo in un episodio particolarmente ventoso di Game of Thrones. La loro nicchia è da qualche parte nel diagramma di Venn tra fan di uomini pelosi con gli abiti di Jason Momoa e puristi del metallo che si fanno la barba. Il fondatore di Wardruna Einar Selvik medita sul processo accademico dietro il nuovo album della band Kvitravn, che comprende tutto, dalla stregoneria agli animali spirituali. “Dico sempre che non dovresti arrampicarti su alberi che non hanno radici” dice del suo fascino di lunga data per la storia. “Si tratta di costruire su qualcosa di solido“.

Chi è Einar Selvik?

Studioso più che popstar stereotipato, Selvik in Kvitravn scava nel folklore norreno con odi a cervi, corvi e lupi e ciò che chiama “canzoni di medicina” curative. Si rivolge ad archeologi, storici e filologi durante la ricerca di nuove canzoni e ha tenuto conferenze sul suo lavoro nelle università, da Oxford a Denver. “Si tratta di usare la vecchia cultura nel nostro rapporto con la natura e tra di noi e con qualcosa che è più grande di te“, spiega Selvik. “Do voce a certe cose del passato, cose che ritengo siano ancora rilevanti e da cui vale la pena imparare“.

Gli strumenti antichi

Per creare questo fantastico suono secolare, i Wardruna utilizzano una serie di strumenti storici, tra cui lire ad arco note come taglharpa, corni di capra, flauti e langeleik, uno strumento simile a una cetra tedesca. “È un lungo elenco di oggetti strani e oscuri“, sorride Selvik. Ascoltando i suoni che questi strumenti producono evoca visioni di grandi missioni attraverso molti oceani, forse lasciandosi dietro una bella fanciulla che piangerà costantemente fino al tuo ritorno.


Vikings B su Amazon Prime per la gioia di molti


L’influenza del black metal per i Wardruna

L’intensità del suono dei Wardruna attinge anche all’esportazione musicale più famosa del Nord Europa dopo gli ABBA: il black metal. “La musica scandinava è molto influenzata da ciò che ci circonda, è piuttosto cupa, malinconica e oscura, ma troviamo la bellezza in questo“, dice Selvik in un’intervista all’Indipendent. Ha iniziato la sua carriera come membro dei metallers Gorgoroth e recentemente ha collaborato con Ivar Bjornson di extreme noise band Enslaved. Selvik è pronto a notare le somiglianze tra i due generi. “Il primo black metal è molto influenzato dalla tonalità tradizionale e ovviamente i temi sono gli stessi: mitologia e folklore“, dice.

Commenti