Trolls Wolrd Tour: La musica la fa da padrone

Una nuova avventura dei Trolls è approdata in tv

0
742
trolls

Tolls 2 World Tour è un film d’animazione che, a causa dell’attuale condizione in cui ci troviamo, è stato lanciato su diverse piattaforme on demand.
TimVision, YouTube, Netflix, Sky e altri hanno concesso ai piccoli fan dei Trolls di poter usufruire del film nonostante i cinema fossero chiusi.

Il prezzo dell’affitto del film è di 15,99, che potrebbe sembrare molto, ma in fondo è il costo di un biglietto del cinema con la possibilità di visionare il film per 48h.

Tolls 2 World Tour : Trama e ReviewAllerta Spoiler

La storia parte con un popolo di techno Trolls che stanno, appunto, divertendosi con un famoso pezzo disco di tanti anni fa (One More Time), ma Barb arriva con la sua musica (Scorpions in versione italiana e per la precisione il brano è Rock You Like a Huricane) ed interrompe il loro sollazzo. La conquista del mondo musicale è iniziata.

Come nella serie tv, anche nel film i pop Trolls sono sempre felici e canterini. La scena dei pop Trolls inizia con un brano, riadattato per l’occasione, famosissimo degli anni ’80 di Cindy Lauper, cantano e ballano fin quando si trovano davanti Guy Diamante che sta per avere un bambino. Il piccolo, che chiameranno Mini Diamante, viene partorito dalla chioma del padre. Un gran giorno per il popolo dei Pop Trolls. Si vogliono bene, è tutto luminoso e positivo, c’è l’ora dell’abbraccio e non c’è nulla che possa turbarli. O almeno così credevano!

Un giorno uno strano animaletto volante, un pò creepy ma in fondo (molto in fondo) tenero, recapita un messaggio alla principessa Poppy. Il messaggio è di Barb regina del Rock, ma prima che la colorata principessa riesca a realizzare il senso del messaggio, interviene re Peppy (padre di Poppy) che ingurgita il foglietto con l’infausto messaggio.

Branch, un troll tutto blue e fuori dagli schemi, un pò brontolone, riesce a calmare Peppy e a tirargli fuori dalla bocca il pezzo di carta incriminato.
A questo punto Peppy, Poppy e Branch si allontanano dal resto del popolo troll e da qui inizia il racconto.
Un tempo i Trolls erano un unico popolo nonostante fossero tutti diversi, a causa della noia, un bel dì, iniziarono a creare qualcosa di nuovo, la musica. C’era il rock, il punk, il pop, il funk e la classica, Uno strumento (simile alla lira) teneva insieme tutte le corde. Riuscirono a vivere in pace per poco tempo, come prevedibile, qualcuno iniziò a voler prendere il controllo su tutto, e fu allora che i popoli si separarono mantenendo ognuno la propria corda.

La regina del rock Barb(ara), voleva conquistare tutti i popoli sottomettendoli tutti al rock. Ma Poppy, sempre così fiduciosa, positiva ed ingenua, di nascosto da Branch e re Peppy, inviò un messaggio alla regina del Rock. Ma lo scaltro Branch, conoscendo bene la sua amica decise di seguirla ed, infatti, come da copione la regina stava partendo per andare incontro a Barb.

trolls

Nel frattempo si sviluppa una storia collaterale, Cooper è un troll diverso dagli altri pop trolls, avendo origliato la discussione che i tre avevano avuto, una volta allontanati, si avvicina alla pergamena dove figurano tutte le razze di Trolls. Incredibilmente si trova davanti a quello che potrebbero essere il suo popolo d’origine. Zaino e cappello in spalla, parte alla ricerca della sua vera famiglia.

Ne, frattempo Poppy e Branch scoprono che, nella mongolfiera dove stanno viaggiando e piena di zucchero a velo, si nasconodono Grandino e il signor Dinkles. Ma la loro avventura non sarà così facile e presto, Poppy, si svelerà la sua vera intenzione e la sua vera natura.

In questo lungo viaggio i coloratissimi Trolls incontrano il primo popolo spazzato via da Barb, il popolo dei Trolls della musica classica. Il villaggio è stato distrutto e quasi tutti isuoi abitanti sono stati portati via, solo un piccolo flautino è sfuggito alla furia della regina del rock.
Intanto Barb Sulle note di Crazy Train di Ozzy Osbourne, in versione italiana.

Ma durante il Viaggio Grandino perde fiducia nella sua regina e, con il suo fidato animaletto, torna al villaggio. Nel frattempo Cooper è stato rapito da una sorta di astronave mentre stava attraversando un deserto luccicoso.

Intanto Branch e poppy incontrano altri trolls i Country, i jazz Trolls, i reggaeton Trolls, ma le varie peripezie metterano i due grandi amici (o forse qualcosa di più?) dinanzi ad un bivio, che li porterà a separarsi dopo che Poppy ha esplicitamente detto che la sua unica preoccupazione era quella di dimostrare che lei è una brava regina, e non proteggereil suo popolo. Ma mentre sono separati qualcosa accade. Poppy grazie ad un finto Country troll viene catturata da Barb. Nel frattempo Cooper ha trovato la sua famiglia, scoprendo di avere un gemello.

trolls
(from left) Cooper (Ron Funches), Queen Essence (Mary J. Blige), King Quincy (George Clinton) and Prince D (Anderson .Paak) in DreamWorks Animation’s Trolls World Tour, directed by Walt Dohrn.

Grandino intanto è tornato a Trollvillage, solo alcuni dei suoi amici sono sfuggiti alle grinfie del rock. Preso dai rimorsi con i trolls rimasti partono per andare a liberare Poppy che, ormai, si trova in gabbia, ed è qui che la regina Barb gli svela la verità. I Pop Trolls sono stati la causa della separazione dei popoli.

Considerazioni Personali

Indubbiamente è un film per bambini, e su questo non ci piove, ma la cosa che non ho molto gradito è mettere il Rock dalla parte dei cattivi e, nonostante si venga a scoprire che in principio furono i pop trolls a volersi appropriare della musica, resta comunque focalizzata l’attenzione sul rock cattivo che voleva riunire tutti i popoli sotto un unico genere. Ora tralasciando che il rock sia un genere energico, tosto, e con carattere, il fatto che si punti a renderlo negativo non mi è andato giù.

nonostante viviamo nel 2020, sappiamo quanto l’ottusità di molti considerino questo genere aggressivo e negativo. E visto che questo film è diretto ad un pubblico di bambini, sono facilmente influenzabili. Perchè non puntare sull’egoismo dei pop Trolls?
Ogni tanto sarebbe “carino” che la parte dei cattivi fosse assegnata a qualche altro genere.

Doppiatori

Anna Kendrick: Poppy
Justin Timberlake: Branch
James Corden: Grandino
Rachel Bloom: Barb
Ozzy Osbourne: King Thrash (padre di Barb)
Mary J. Blige: Regina Essenza (Troll funk)
Kelly Clarkson: Delta Dawn (country Troll)
Kenan Thomson: Mini Diamante
Antony Ramos: King Trollex (Troll techno)
Gustavo Dudamel: Trollzart (Troll della jusica classica)

Francesca Michielin: Poppy
The Kolors, Stash: Branch
Elodie: Regina Barb
Sergio Sylvestre: Mini Diamante

Articoli che potrebbero interessarti: Trolls World Tour: ecco la colonna sonora

Secondo trailer ufficiale
Commenti