Travis, ’10 Songs’ – Recensione Album

0
657

Fuori dalla Scozia, il gruppo rock dei Travis hanno una storia che risale a 30 anni fa. All’inizio con il progetto progetto chiamato Glass Onion, ma ben presto cambiarono nome e diventarono Travis, con il quale hanno fatto il loro debutto nel 1997 con l’album Good Feelings. Bene ora a distanza di 23 anni sono tornati con il loro nuovo album 10 Sogns senza dubbio il loro miglior album. 

Il nuovo album intitolato semplicemente 10 Songs, in quanto contiene solo 10 brani. Il nuovo progetto discografico della band arriva a distanza di quattro anni da Everything at Once del 2016, e 10 Songs è il loro primo album con la BMG e segna il ritorno del cantante Fran Healy come autore principale. Insieme a Healy ci sono i soliti compagni di band di lunga data Dougie Payne al basso, Andy Dunlop alla chitarra e banjo ed alla batteria Neil Primrose. Con stili che spaziano dal Pop, Rock, Country, Folk – insieme i Travis hanno creato 10 nuove canzoni che si sciolgono e faranno sciogliere rapidamente il cuore.

Consentendo alla scrittura delle canzoni di essere il fulcro centrale, ogni canzone non solo racconta una storia, ma è avvolta attorno a bellissimi arrangiamenti di pianoforte, chitarre delicate e alcune voci armonizzate davvero sorprendenti. Inoltre, la voce principale di Healy è così chiara e piena di emozioni che è difficile ignorare il contesto delle parole. In effetti, ogni canzone gioca una parte complessa nell’album, dall’apertura di “Waving At The Window”, piena di toni sognanti e morbidi, all’album più vicino “No Love Lost”, che arriva dolcemente, ma possiede una chiara onestà. 

Tra l’inizio e la fine di 10 Songs, ci sono anche molti altri punti salienti. Ad esempio, “The Only Thing” un dolce brano rock a cui si aggiungno suoni country, a cui si aggiunge la voce di Healy insieme a Susanna Hoffs delle The Bangles per un bellissimo duetto. E mentre la maggior parte delle canzoni dell’album scivolano via in modo fluido, “Valentine” risulta la canzone più “pesante” del disco a differenza “A Ghost” esplode in un ritmo simile a un valzer il quale risulta molto orecchiabile. In tutto questo bel disco sono comprese anche il pop di “A Million Hearts”, il folk sulle note di “All Fall Down” e la seducente “Kissing In The Wind”.

In poche parole, 10 Songs è un album spettacolare. Ogni canzone ha ottimi arrangiamenti, ritmi che ti rimangono in testa a cui si aggiungono i bellissimi testi che parlano d’amore e della vita. In conclusione 10 Songs dei Travis è uno dei migliori album di questo 2020. Voto 5/5.

Commenti