The Wretched: la recensione del film horror

0
805

The Wretched è un film horror diretto dai Pierce Brothers. È un classico filmettino con la creatura mostruosa di turno. Ma grazie a degli effetti visivi ben realizzati e una struttura narrativa che strizza l’occhio al film Ammazzavampiri di Tom Holland vi lascierà soddisfatti. Lo si può trovare sottoscrivendo l’abbonamento al servizio streaming Midnight factory, presso Prime Video.

The Wretched: un folk horror che convince

Dopo l’uscita del film The VVitch di Robert Eggers, il panorama horror cinematografico si è ripopolato di film a tema folkloristico. The Wretched è tra questi. E forse tra quelli prodotti negli anni recenti è tra i migliori. Sebbene non sia esente da critiche, ha una struttura narrativa azzeccata. E la creatura coinvolta è funzionale a sua volta. La colonna portante del film ruota attorno ad un abilità particolare di questo mostro dei boschi. La strega di The Wretched ruba i corpi delle sue vittime. Qui il film ha fatto bingo. Giocando con la paranoia del protagonista, l’unico che sa la verità, rende il racconto teso.

The wretched come Ammazzavampiri

The Wretched sfruttando l’abilità della strega, crea una narrazione che rimanda al classico film degli anni 80 Ammazzavampiri. Anche in quel film il protagonista era l’unico a vedere e a sapere cosa accadeva realmente nella casa dei vicini. Anche qui vediamo il ragazzo che spia dalla finestra la donna della porta accanto. E ovviamente tutti lo prendono per matto. È snervante, ma narrativamente palando è una scelta vincente.

qualche bell’effetto

Un altro merito deriva dal comparto visivo. The Wretched presenta qualche bella scena horror ricca di effetti piacevoli. Nulla di stratosferico ( forse per limiti di budget) ma fanno la loro bella figura. Il corpo ospitante che da segni di cedimento o il mostro che fuoriesce dall’involucro che lo contiene sono due buoni esempi.

Cosa non funziona nel film?

Fino ad ora si è parlato delle note positive. Ma The Wretched ha qualche nota dolente? Certo che si. Poteva essere promosso a pieni voti. Poteva essere un buon horror con mostro. Eppure ha un problema che inficia il successo finale. Il problema in questo film è la volontà di renderlo un teen movie in maniera forzata. La narrazione è infarcita di situazioni tipiche da film adolescenziali. Ci sono i classici bulletti. C’è la bella ragazza. Ci sono le feste. Purtroppo ai fini della storia sono elementi inutili. Non servono a niente. Si percepisce molto questa forzatura. Quelle scene da teen movie danno fastidio e rovinano l’insieme. Tolte quelle The Wretched funziona. Meno adolescenti e più tensione. Questo doveva accadere. Peccato.

Conclusioni

The wretched è un buon horror che però ha una macchia che ne rovina il risultato. Poteva essere ottimo in tutte le sue parti. Purtroppo si è voluto renderlo più vicino agli adolescenti. E questa scelta ha danneggiato il film nel suo complesso. La prima parte di The Wretched è annacquata da momenti che potevano essere eliminati. Il film ne avrebbe giovato. Questa pecca non dovrà però fermarvi dal recuperarlo. Alla fine perdonerete l’errore iniziale, grazie ad una conclusione soddisfacente che ricorda il finale di un episodio di X files.

Commenti