The White Stripes Greatest Hits in arrivo a Dicembre

0
478
copertina di The White Stripes Greatest Hits

Uno dei più grandi gruppi rock della storia moderna rilascerà a dicembre il suo primo best of. Un ritorno poco eccitante, ma sempre molto gradito, per gli eccelsi White Stripes.

La leggenda dei White Stripes

I’m gonna fight ‘em off. A seven nation army couldn’t hold me back. They’re gonna rip it off, taking their time right behind my back”. Tutti l’abbiamo cantata, sentita, o ne conosciamo la melodia senza sapere da dove provenga e chi ci sia dietro. Anche prima e dopo Seven Nation Army, I White Stripes sono la storia del rock alternativo, incisa in pietra nella storia della musica. E nonostante il duo di Jack e Meg White si sia sciolto nel 2011, in un comunicato ufficiale proveniente dai due artisti stessi, conservano ancora un fanbase ricco e fedele che non li ha mai dimenticati.


My Brightest Diamond: “A Million And One” – Recensione


Così, quando nemmeno i progetti da solista del poliedrico e infaticabile signor White sono bastati a placare la sete, giunge finalmente la notizia di un ritorno dei White Stripes, nonostante non si tratti di nuova musica. Musica vecchia, piuttosto, e quella più bella che il gruppo abbia mai avuto l’onore di rilasciare. Il progetto in arrivo è infatti un album di best of, che conterrà alcuni dei successi più belli del gruppo. Solitamente progetti del genere possiedono qualche traccia inedita, come Keeps Getting Better di Christina Aguilera o il Celebration di Madonna. Qui non è stato detto nulla di più specifico, eccetto un titolo e una copertina. L’album si intitolerà semplicemente The White Stripes Greatest Hits e verrà rilasciato sotto la label Third Man. Non si sa ancora, però, quali e quante saranno le tracce che compariranno nel lavoro. Naturalmente le speculazioni puntano a Seven Nation Army, ma anche a delle hit minori come Fell In Love With A Girl, Icky Thump e The Hardest Button To Button. 

I progetti a parte

Dopo lo scioglimento della band, i due componenti hanno intrapreso strade molto diverse. Meg White, da sempre autodefinitasi “estremamente timida”, si è mantenuta lontano dall’occhio pubblico e ha rilasciato pochissime interviste. Ha preso parte anche a pochi progetti nel mondo della musica, specialmente camei in video musicali altrui. Jack White, invece, ha approfittato del trampolino di lancio fornitogli dal successo con gli Stripes e ha trasformato sé stesso in una star di primo livello, con decine, migliaia di progetti con gruppi, collaboratori e sottogeneri del rock sempre diversi. Inoltre, nel 2007 fonda i The Raconteurs, in collaborazione con il cantautore Brendan Benson. In tour con loro conosce la cantante Alison Mossheart, già collaboratrice dei The Killers, e assieme a lei fonda eventualmente i Dead Weather. Questo senza contare la sua imponente carriera da solista; il suo ultimo album, Boarding House Reach, è stato rilasciato nel 2018, e si è classificato primo nella classifica Billboard degli album rock. 

Commenti