The Sound Of Silence – La poesia di Paul Simon

0
1476
The Sound Of Silence

The Sound of Silence” non è solo una canzone. Quella di Paul Simon è una poesia con cinque strofe irregolari in cui il cantautore/poeta presenta il conflitto tra valore spirituale e materiale nel mondo moderno. Il personaggio poetico è un visionario che mette in guardia contro la mancanza di serietà spirituale nelle persone moderne.

Di cosa parla The Sound Of Silence?

La poesia inizia con un discorso del poeta all’oscurità. Dice di essere venuto a parlare con l’oscurità, perché una sogno ha piantato i suoi semi nel suo cervello mentre dormiva e quella visione rimane ancora lì come il suono del silenzio. Il poeta si sveglia nel suo sogno inquieto e cammina da solo. Arriva in un luogo dove più di diecimila persone parlano senza parlare e ascoltano senza ascoltare. Stanno scrivendo canzoni che le voci non condividono mai e nessuno osa rompere il silenzio. Il personaggio poetico dice loro che il silenzio cresce come il cancro. Chiede loro di ascoltare le sue parole e di tenergli la mano. Ma le sue parole non li toccano affatto. Invece, le persone pregano e adorano le insegne al neon. L’insegna al neon che dice che “Le parole dei profeti sono scritte sui muri della metropolitana e sui caseggiati“.

La tematica reale della canzone

Tutto il testo di The Sound Of Silence può essere interpretato come un’amara satira nei confronti della tendenza materialistica delle persone nel mondo moderno. Le persone hanno dimenticato il vero significato e il valore della vita. Corrono dietro alla prosperità materiale e al lusso fisico. Lavorano sodo e guadagnano molto. Accumulano molte ricchezze e cose, ma questo non li rende felici. Si stanno allontanando sempre di più dalla vera felicità perché hanno ignorato il vero obiettivo della vita. Discutono e litigano su cose senza valore. Ascoltano o guardano cose senza senso. Questo è ciò che probabilmente intende il poeta parlando senza parlare e ascoltando senza ascoltare.

La visione di Paul Simon

Secondo Simon, le multinazionali e il capitalismo hanno preso la posizione di Dio. Guidano le scelte, le necessità e gli obiettivi delle persone attraverso la loro pubblicità commerciale. Le insegne al neon hanno preso il posto delle Sacre Scritture. Le persone ascoltano o vedono cosa dicono questi annunci e lavorano di conseguenza. Non hanno né la propria voce né scelta. Sono obbligati a scegliere tra pochi obiettivi proposti dagli industriali. Quando tali ondate materialistiche sono dominanti, la voce che cerca di ricordare alle persone quale dovrebbe essere il loro obiettivo è sempre sottomessa e ne esce sconfitta.

All’inizio le persone non sono disposte ad ascoltare queste cose. Anche se lo ascoltano, non lo seguiranno mai perché sono così impegnati a rincorrere la prosperità materiale. E’ un’immagine spaventosa del mondo moderno condannato dalla mancanza di spiritualità e dal vero significato della vita. The Sound Of Silence è la voce di un visionario che chiede a queste persone di essere seri nei confronti del vero significato e obiettivo della vita.


Paul Simon: sei canzoni che dovete conoscere

Commenti