The People vs Larry Flynt, la storia della libertà di parola

0
1042
the people vs larry flynt

The People vs Larry Flynt. film di Milos Forman del 1996, sostiene che la libertà di parola deve essere applicata a discorsi impopolari, altrimenti è priva di significato. Partendo da questa convinzione, Forman costruisce un affascinante film biografico su un uomo che è passato dagli stracci alla ricchezza senza mai sopravvalutare il gusto dei suoi lettori.

The People vs Larry Flynt: oltre lo scandalo?

Questo è?” chiede dubbioso lo stampatore di Cincinnati, guardando le bozze di pagina per la newsletter che Larry Flynt vuole che stampi. “Devi avere testo, come Playboy.” Flynt è inflessibile. È interessato ai dettagli ginecologici, non al riscatto dei meriti sociali. Ben presto la sua newsletter sboccia nella rivista Hustler, sebbene non senza difficoltà.

Se credi che Hustler sia pornografico e di cattivo gusto, non sentirai Flynt contraddirti. Sfoggiando la volgarità della rivista, è diventato milionario pubblicando cartoni animati classici in versione pornografica. Incoraggiato dal suo successo, Flynt è diventato più oltraggioso, finché alla fine una delle sue parodie ha ispirato una causa da 40 milioni di dollari da parte del reverendo Jerry Falwell.

Il caso Falwell

Falwell aveva ragione ad essere offeso? Sicuramente si: la parodia di una pubblicità di Smirnoff era di un gusto scandalosamente cattivo. Flynt aveva il diritto di stampare la parodia? La Corte Suprema alla fine ha deciso di si. Nessuno sano di mente poteva credere che ciò che l’annuncio diceva fosse vero, come lo stesso Falwell ha ammesso dal banco dei testimoni, e il diritto alla libertà di parola include il diritto di offendere.

La sentenza della Corte Suprema nel caso Hustler fu attaccata all’epoca, ma considera questo: se Falwell avesse vinto la sua causa contro Flynt, questo giornale sarebbe stato fondamentalmente diverso. Le vignette editoriali non potevano prendere in giro i funzionari pubblici. Le colonne editoriali non potevano rischiare di offendere. E lo stesso Falwell potrebbe non essere stato in grado di trasmettere i suoi sermoni, perché avrebbero potuto offendere gli atei.

La libertà di espressione e il successo di Flynt

Se proteggeranno uno stronzo come me, allora proteggeranno tutti voi“, ha detto Flynt dopo la sua vittoria nel 1987. Inelegante, ma vero. Ed è quello che sostiene il film The People vs Larry Flynt di Milos Forman.

Quando Flynt ha fondato Hustler nel 1972, Playboy aveva già 20 anni e Penthouse è stato un successo. Ha mirato al volgare ventre del mercato e ha offerto dettagli pittorici che Playboy, almeno, non è mai stato interessato a stampare. Molto presto, incontra un uomo destinato a essere un compagno per tutta la vita: il suo avvocato, Alan Isaacman, interpretato da Edward Norton, che vince tutti i processi. “Sono il cliente dei tuoi sogni“, dice Flynt a Isaacman. “Sono divertente, sono ricco e sono sempre nei guai.

Nel 1978, durante un processo in Georgia, sia lui che Isaacman vengono colpiti da un pistolero sconosciuto e Flynt rimane paralizzato dalla vita in giù. Ciò porta a un lungo periodo buio, fino al 1983, quando si rintana in una villa di Los Angeles, usando antidolorifici e qualsiasi altra droga gli venga in mente. Flynt alla fine subisce un’operazione che ferma il suo dolore e prende a calci la droga. Poi arriva la causa di Falwell e il viaggio si conclude con Flynt che spinge la sua sedia a rotelle nella Corte Suprema.

Il ruolo di Larry Flynt

È improbabile che Larry Flynt un giorno veda la sua faccia su un francobollo, ma ha avuto un ruolo nella nostra era. Una negativa, nel contribuire al generale decadimento del gusto e del decoro, e una positiva, nell’essere l’uomo di punta per una difesa cruciale delle libertà americane. Ma come molti altri uomini ha avuto la fortuna di trovare l’amore di una donna leale, e Althea, interpretata da Love, è uno spirito bizzarro e libero. Frutto di un’infanzia tragica, è trasformata da Love in una sorta di forza vitale, mal indirizzata ma senza compromessi.

The People vs Larry Flynt il trailer


10 curiosità su Playboy

Commenti