The Lost Daughter: esordio alla regia di Maggie Gyllenhaal a Venezia 78

0
485
The Lost Daughter

The Lost Daughter, l’esordio alla regia di Maggie Gyllenhaal, con Olivia Colman, Dakota Johnson e Peter Sarsgaard sarà in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Di cosa parla The Lost Daughter?

Durante una vacanza al mare da sola, Leda (Olivia Colman) rimane incuriosita e affascinata da una giovane madre e dalla sua figlioletta mentre le osserva sulla spiaggia. Turbata dal loro irresistibile rapporto, (e dalla loro chiassosa e minacciosa famiglia allargata), Leda è infatti, sopraffatta dai suoi stessi ricordi personali dei sentimenti di terrore, confusione e intensità provati nelle prime fasi della maternità.

Il passato

Un gesto impulsivo sconvolge Leda e la proietta nello strano e sinistro mondo della sua stessa mente, dove è costretta ad affrontare le scelte non convenzionali che ha compiuto quando era una giovane madre e le loro conseguenze.

Il debutto alla regia di Maggie Gyllenhaal

Per il suo debutto registico Maggie Gyllenhaal ha optato per la vincitrice del premio Oscar Olivia Colman (La Favorita), per Dakota Johnson, e ancora, Jessie Buckley e per Peter Sarsgaard. La pellicola infatti, è l’adattamento cinematografico di The Lost Daughter, il romanzo di Elena Ferrante il cui titolo originale è La figlia oscura. Inoltre, la sceneggiatura è ad opera della stessa Gyllenhaal.

Mostra del Cinema di Venezia

La Mostra si terrà al Lido di Venezia dal 1° all’11 settembre 2021.


Venezia 2021: quali sono le norme sanitarie al Lido?


Commenti