The Baby Reimagined, ecco l’album remix di Samia

0
421
Copertina di The Baby Reimagined
Copertina di The Baby Reimagined

Dopo il successo del suo debutto The Baby, la figlia d’arte preferita del 2020 remixa il suo album di debutto con la complicità di artisti alternativi di tutto il mondo. Ecco The Baby Reimagined, in cui ogni traccia ha un suo Dj.

Come funziona The Baby Reimagined?

Come si combina il format dell’album di remix con un lavoro indie lento e incentrato sull’atmosfera? Samia decide di provarci, rilasciando una versione alternativa del suo album di debutto The Baby. Il lavoro vede la collaborazione di un differente DJ, arrangiando e reinterpretando ciascuna traccia in modo unico. Ecco The Baby Reimagined, l’ultimo rilascio di un’artista ambiziosa e creativa. 

Rilasciato verso la fine del 2020, The Baby è uno degli album indie più amati dell’anno passato. Samia riprende sonorità indie-rock alternativo molto melanconiche e delicate, con una grande sensibilità introspettiva. È notevole dunque che Samia abbia deciso di giocarvi sopra: con The Baby Reimagined sperimenta ancora con il sound che ha a disposizione, concedendo i riflettori a Dj poco conosciuti. Era stato tentato un esperimento analogo da Dua Lipa con il discreto Club Future Nostalgia, in cui erano stati coinvolti dj di nicchia come The Blessed Madonna. 

Alcuni degli ospiti

Ma non paragoniamo The Baby Reimagined al lavoro sperimentale della Lipa: Samia è ben consapevole che il suo genere non si presta alla vivacità disco e utilizza i Dj che la accompagnano per potenziale e caricare la matrice rock della sua musica. Il sound di The Baby, da indie sognante e delicato diventa più sporco, più aggressivo. Non si può non pensare all’evoluzione di Lana del Rey, nel passaggio dall’imbattuto Born To Die al più ambizioso e complicato Ultraviolence. The Baby Reimagined non è “così violento da essere inascoltabile” come quello della precorritrice, ma le atmosfere potenti e sporche danno all’album un tocco aggiuntivo molto memorabile. Alcuni dei Dj di nicchia che la accompagnano nel progetto includono la tedesca Michelle in Minnesota, il giovane sperimentatore Anjimile per Waverly e Donna Missal, specializzata in un pop più luminoso, che si occupa di Limbo Bitch. Notevole anche la presenza del gruppo rock Remo Drive, presente nell’ottimo remix di Fit N Full.

Samia Finnerty, in arte solo Samia, è la figlia dell’attore televisivo Dan Finnerty e della più famosa collega Kathy Najimy (La Leggenda del Re Pescatore, Sister Act e sequel, Hocus Pocus, Dumplin’ Descendants). Ha iniziato ad occuparsi di musica nel 2020, all’età di 24 anni, e ha ottenuto subito un buon successo. The Baby è il suo primo album, moderatamente apprezzato dalla critica, e per ora l’unico escluso The Baby Reimagined.

E voi vi ricordate Club Future Nostalgia? Scopritelo qui

Qui per seguire Samia  

Commenti