Taylor Swift: Lover è il suo miglior album, ecco perché – Recensione

0
957

Dopo mesi dall’annuncio è finalmente uscito il nuovo album di Taylor Swift – Lover

Quando è uscito “1989” nel “2014, la mania era tale che il mondo scoprì chi fosse Taylor Swift. Va detto che l’album ha segnato una vera svolta nella sua carriera, espropriato della sua etichetta country. Esci da cowboy, ciao pop e suoni direttamente proveniente dagli anni 80. Quattro anni dopo, colpisce (di nuovo) con “Reputation“: album che ha davvero permesso alla cantante di vincere tutte le sue scommesse. Ora è la volta di “Lover” che, da ascoltatore di vecchia data dell’artista è senza dubbio il suo miglior album. E peso le mie parole. Perché? Semplicemente perché predica l’amore – Taylor Swift lo dice da sola:”Questo album celebra l’amore, in tutta la sua complessità, comfort e caos, è il primo album che appartiene davvero a me e non potrei esserne più orgogliosa.”

In Lover, Taylor Swift si destreggia con tutti gli stili, appropriandoli con una facilità sconcertante. L’album si apre con I Forgot That You Exeded : un inno pop, tinto di musica elttronica che ci ricorda che l’opposto dell’amore non è l’odio ma l’indifferenza. Per distinguersi per progressi migliori, non dimenticarlo mai! Introdotto con il (molto efficace) ME! , l’album ricorda che anche se l’atto di amare gli altri è bello, è necessario soprattutto e sottolineo soprattutto amare se stessi: nonostante i colpi bassi, l’hype e la gelosia dei media, Taylor Swift è riuscita a lasciarsi alle spalle le ombre ed è entrata nella luce. In che modo? Amando e così facendo si è ripresa la corona di reginetta della musica che le era stata rubata qualche anno fa. 

A volte fidanzata (You Need To Calm Down), a volte femminista (The Man) , Lover è una dichiarazione d’amore da amare, per il mondo ma anche per se stessi. Ci ricorda che una donna non ha bisogno di un uomo per esistere, che l’amore in tutte le sue forme dovrebbe essere celebrato e, soprattutto, che uno deve sapere come essere egoista per mostrare meglio la generosità. Per farla in breve, senza girarci intorno e tanti giri di parole, Taylor Swift che ha già battuto un record di vendita ancora prima dell’uscita dell’album, non ha terminato la suua conquista del mondo.

Brani migliori: “The Man”, “Lover”, “Miss Americana & The Heartbreak Prince”, “Afterglow”, “Daylight” e “Me!”.

 

Commenti