Sylvester Stallone: lo vedremo ancora nei panni di Rocky Balboa?

0
121
Rocky Balboa

All’uscita del film “Creed II”, Sylvester Stallone, ha dichiarato che per lui non ci sarebbe stato un seguito. I fan hanno sperato che l’indimenticabile Rocky Balboa potesse rinascere dalle proprie ceneri come una fenice, ma così sarà stato?

Rocky Balboa: cosa ha deciso Stallone?

I seguaci della serie, gli appassionati dell’attore ci hanno creduto fino in fondo. Hanno sperato che Stallone potesse portare la tricologia di “Creed” alla conclusione, ma pare che non sarà così. La risposta è giunta sulla piattaforma social Instagram dell’attore, in risposta ad un commento netto e preciso che, tanti attendevano da molto. L’amato “pugile” ha confermato quanto aveva accennato nel 2018 all’uscita di “Creed II”: non vestirà più i panni di Rocky Balboa in “Creed III”. Una scelta ponderata e certamente pensata quella dell’artista che è arrivato all’apice del suo successo con un copione scritto interamente da lui. Ma adesso si sente stanco, sebbene per lui non sembri affatto, l’età fa il proprio corso e, l’adrenalina che un tempo lo caratterizzava, non è più la stessa. Il fisico ancora atletico e, le tante ore di allenamento però, ci avevano fatto ben sperare in un ultimo ritorno come conclusione di una saga molto amata.


Creed 3: in arrivo un cambio di prospettiva


Dalle stalle alle stelle

È sempre molto interessante riguardare i dettagli della vita di Stallone. Non per curiosità, se non per ammirazione e determinazione. Un film completamente pensato da lui, una storia triste alla base, ma una dose innata di talento e determinazione. L’uomo che dormiva sulle panchine con pochi dollari in tasca ed una geniale mente, tanto da costruire un intero copione da solo. Una lotta fra pesce grosso e pesce piccolo, una proposta di acquisto di copione rifiutata ed infine, una vittoria. La pretesa di Stallone di essere l’interprete di un film che funzionava l’ha differenziato. Ha deciso di non vendere la propria idea, ma camminare assieme ad essa verso la strada di successo. Anche se adesso, purtroppo, quelle grida alla ricerca di “Adrianaaa”, saranno udibili solo facendo un salto nel passato.

Commenti