Stop global warming, Elisa si aggiunge al progetto

0
358

Stop global warming è l’iniziativa che si propone come obiettivo di convincere l’Unione Europea a discutere una seria proposta per contrastare i cambiamenti climatici. Molti gli artisti partner, ultima in ordine di tempo Elisa.

Stop global warming, di che si tratta?

Tutto è cominciato da un’idea di 27 premi Nobel, supportata da Marco Cappato, leader di Eumans. L’obiettivo è raggiungere il numero di 100.000 firme, per portarle all’Unione Europea e far propendere per un parere favorevole alla proposta. Quest’ultima punta al risultato di far tassare le emissioni di CO2, fissando un prezzo minimo (la cosiddetta Carbon Tax). Con il ricavato dal pagamento di questa tassa sarebbe possibile promuovere le energie rinnovabili e ridurre le tasse ai redditi più bassi. Al momento il numero di firme raggiunte è di 50.000, ma il termine è il 22 aprile, giornata mondiale della Terra. Per chi volesse aderire, comunque, si può aggiungere la propria firma sul sito ufficiale, dando così una mano concreta per il futuro e il benessere di tutti.

Il ruolo dei partner

Elisa è dunque l’ultima in ordine di tempo a rispondere alla “chiamata alle armi”. E lo fa con un testo inedito di trenta secondi, per chiedere l’aiuto dei suoi tanti fan. Non è sola, naturalmente: con lei cantanti, come Arisa, Fedez, Nina Zilli, Sergio Cammariere. Personaggi del mondo dello spettacolo, come Mara Maionchi, Pif, Gabriele Salvatores, Neri Marcorè, Paolo Virzì, Gabriele Muccino, Kasia Smutniak, Rossana Casale. Lo chef Davide Oldani, i giornalisti Selvaggia Lucarelli e Pierluigi Pardo, la presentatrice Tessa Gelisio. E numerosi influencer, E.Mecca ad esempio, oppure A Gipsy in the Kitchen, o ancora Storie Sfuse. E poi sportivi, scienziati, politici, oltre alle città di Palermo, Aprilia, Modica, Ferrara, Roma e Rosignano Marittimo e alle regioni Sicilia e Lazio. Tutti uniti per un’unica causa: stop global warming, un argomento che interessa l’umanità intera.

Commenti