Sid Vicious: L’anima del punk nasceva 63 anni fa

0
393
sid vicious

Sid Vicious, pseudonimo di John Simon Ritchie, nasceva oggi 10 maggio del 1957a Londra. E’ conosciuto per aver suonato (male) il basso nei Sex Pistols gruppo punk anarchico inglese. Sid era la personificazione del punk

Sid Vicious ed i Sex Pistols

Vive la sua adolescenza a Londra, ma a soli 15 anni decide di lasciare la scuola. Inizialmente la sua carriera di musicista iniziò alla batteria, ma di li a breve divenne famoso nell’industria discografica come bassista, scegliendo come psuedomino Sid Vicious. nel 1977, essendo amico del cantante dei Sex Pistols John Lydon, entra nella band suonando il basso.

Fra i giovani inglesi, i Sex Pistols, erano molto in voga a quei tempi, avevano impersonificato la trasgressione e la violenza, ed è ciò che piaceva ai ragazzi di quegli anni. Tutto ciò che era nelle loro canzoni veniva trasportato sul palco durante i concerti. Erano un uragano che spazzava via ogni cosa, via la cultura, via tutta l’altra musica, erano arrivati loro a dettare legge. Queste caratteristiche rispecchiano in pieno il modo d’essere di Sid.

L’incontro con Nancy Spungen

Nancy Laura Spungen nasce Philadelphia il 27 febbraio 1958 – New York e morirà a soli 20 anni il 12 ottobre 1978.

Nancy è sempre stata molto iperattiva a detta dei genitori, a soli tre mesi i medici le prescrissero dei calmanti, la madre (ex eroinomane) a tal proposito dichiarò: “So che è normale per i bambini strillare, ma Nancy non faceva null’altro che strillare.”. A soli 5 anni le vennero fatti dei test intellettivi, risultando al di sopra della media della sua età. Era davvero molto brillante, ma anche molto iperattiva, per questo è anche un temperamento e aggressivo, la portò all’espulsione dalla scuola pubblica a soli 11 anni.

A soli 15 anni iniziò a fare uso di eroina e spesso si prostituiva per poter raccimolare qualche soldo per pagarsi la dose. L’incontro con Sid fu devastante.

Il loro incontro avvenne grazie al trasferimento di Nancy a Londra (1976) al seguito del batterista dei New York Dolls, e fu grazie a questa conoscenza che entrò in contatto coni Sex Pistols. Inizialente lei era interessata a Johnny Rotten, lui la rifiutò, e la bella americanasi fiondò su Sid. Divennero da subito una coppia stabile.

Sid, Nancy e le droghe

Nancy introdusse Sid all’eroina, della quale divenne dipendente. Alcol e droghe un mix micidiale per una coppia borderline come la loro. Il loro rapporto era spesso movimentato perchè, entrambi, alterati dalle varie sostanze. Ma nonostante tutto erano inseparabili.
Dopo lo scioglimento dei Sex Pistols, deciso perchè non volevano essere una macchina per soldi, Sid e Nancy si trasferirono in uno degli hotel più prestigiosi di New York il Chelsea Hotel.

Sid Vicious continuò la sua carriera artistica mettendo su The Vicous White Kids (1978), dove anche Nancy partecipò sporadicamente come corista.

Ma la vita privata andava sempre peggio, il 12 ottobre del ’78 qualcosa è andato davvero storto. Sid si ritrova nella sua camera con il corpo di Nancy. Una coltellata all’addome le fu fatale, erano entrambi sotto effetto di alcol e droghe, ma Sid ha la “decenza” di chiamare la polizia, che l’arresterà nel pomeriggio per omicidio. Fu una cauzione di 50.000 dollari, da lui stesso pagata, che gli permise di tornare a casa in attesa del processo.

Sulla morte di Nancy aleggia ancora un oscuro mistero, molte sono le ipotesi, probabilmente i due avevano pianificato un suicidio (convalidato dal fatto che Sid, dopo la cauzione, tentò più volte di farla finita), oppure che la ragazza fu uccisa da uno spacciatore, ma molti credono che sia Stato Sid. Una sua dichiarazione sembrerebbe dare conferma di ciò: “L’ho uccisa perchè sono un cane bastardo.”.

Purtroppo però, Sid morì prima che fosse avviato il processo. Il 2 febbraio 1979, a New York, John Simon Ritchie, ovvero Sid Vicious, veniva trovato morto per un’overdose da eroina. La dose gliela fornì sua madre durante una festa che lei gli organizzò per tirarlo su. Sid prende la droga, si sente male, ma la madre, per paura che il figlio torni in galera, non chiama i soccorsi, pensando e sperando che il tutto sarebbe passato di li a poco. Purtroppo non fu così, quel gesto segnò la fine di Sid icona del punk. Sid morì quel 2 febbraio a causa di un’overdose. Aveva soltanto 22 anni.

Se quella notte sua madre avesse chiamato i soccorsi, Sid si sarebbe salvato?
Oppure sarebbe morto di li a poco per un’altra dose? Sid, se fosse restato vivo, avrebbe smesso di drogarsi oppure la sua vita era ormai segnata? E Nancy, Chi è che l’ha uccisa davvero?

Fatto sta che quel punk, il precursore del genere, in parte è morto con Sid Vicious.

Commenti