Shrek 20th Anniversary: cofanetto per l’orco della Dreamworks

0
300

Sono passati ben vent’anni dalla nascita di Shrek, l’antieroe della Dreamworks che rivisitava le fiabe più famose. Per celebrare questo importante traguardo ecco Shrek 20th Anniversary, il cofanetto in 4K e Ultra HD.

Shrek 20th Anniversary, cosa contiene?

Il film è stato riportato in 4K Ultra HD e Blu-ray in questa nuova edizione, e ad accompagnarlo troveremo un secondo disco, sempre in Blu-ray, con funzionalità bonus aggiuntive e un codice per una copia digitale. Se però vent’anni fa eravate troppo giovani, o non c’eravate ancora e non sapete di cosa stiamo parlando, facciamo un passo indietro.


Nuova uscita Tom e Jerry: presto DVD e Blu-ray


La trama

Come abbiamo già detto, Shrek è un orco verde e molto scontroso. Vive solo in una capanna al centro di una palude, e non vuole altro che essere lasciato in pace. Ma un giorno un gruppo di personaggi delle fiabe cerca rifugio da lui, perseguitati dal malvagio Lord Farquaad. Infastidito dall’inconveniente, l’orco decide di risolvere lui stesso la questione, e parte accompagnato da Ciuchino, un fedele asino. Al palazzo di Lord Farquaad vince un torneo, e scende a patti con il malvagio: andrà a liberare da un drago la principessa Fiona, che egli vuole sposare, e in cambio i personaggi fuggiaschi lasceranno la sua palude. Il viaggio con Fiona si rivelerà più movimentato del previsto.

Migliorie del 4K in Shrek 20th Anniversary

Naturalmente stiamo parlando del 2001, e la Dreamworks non era al pari dell’allora potente Pixar quanto ad animazione, ma l’aggiornamento del 4K rivela più dettagli rispetto al precedente DVD. Rispetto all’edizione in DVD ci sono meno ore di bonus, ma che rimangono comunque godibilissime. L’elenco qui sotto.

  • Commento audio dei creatori, Andrew Adamson e Vicky Jenson, e del produttore, Aron Warner. Non si tratterà di semplici battute sulle scene del film, ma spazierà tra vari argomenti, come le origini della storia (tratta da un libro per bambini).
  • L’angolo degli animatori. Un’opzione attivabile per guardare il film con un’immagine nell’immagine, che si apre per rivelare interviste con membri del cast o animatori, e filmati dietro le quinte.
  • Il viaggio interattivo di Shrek. Una mappa interattiva che consente di esplorare i luoghi del film, scoprendo al contempo cosa li ha ispirati.
  • Segreti di Shrek. Alla scoperta delle fiabe da cui sono tratti i personaggi rifugiatisi nella palude, con un’occhiata ai primi progetti e altre informazioni.
  • Riflettori su Ciuchino. La spalla di Shrek meritava un contenuto tutto suo, ed eccolo qui: un’intervista a Eddie Murphy, sua voce originale (in Italia era Giovanni Baldini), ad altri membri del cast, ai produttori, ai registi, al supervisore degli effetti visivi e perfino al CEO di Dreamworks, Jeffrey Katzenberg.
  • Scene eliminate. Non possono mancare nei contenuti speciali, anche se recitate dagli artisti dello storyboard. È negli storyboard, infatti, che rimangono le scene tagliate, poiché è molto difficile che esistano filmati finiti.
  • Shrek, Rattle & Roll. La colonna sonora di Shrek, lo sappiamo bene, era firmata dagli Smash Mouth. Questi sono i video di quelle canzoni, lanciate al successo proprio grazie al film.

Contenuti ancora più speciali

Non è finita, naturalmente. Qui di seguito altri contenuti che esulano dal film, come spin-off, nel cofanetto Shrek 20th Anniversary.

  • Cortometraggi di Shrek. Sono tre, e includono una parodia di American Idol.
  • I preferiti di Halloween di Shrek. Quattro cortometraggi, dai sei ai venticinque minuti. Tra questi una parodia del video Thriller di Michael Jackson, e The Ghost of Lord Farquaad, creato appositamente per gli Universal Studios. Tutto in 4D.
  • I preferiti delle vacanze di Shrek. Tre video di un’ora complessiva, con il cast di Shrek alle prese con l’estate.
  • Le avventure del Gatto con gli Stivali. Sono cinque episodi della serie Netflix, un totale di quasi due ore di visione.
Commenti