Sharon Stone: ingannata per l’interrogatorio di Basic Instinct

0
668
Sharone Stone
Sharone Stone

Fui ingannata sulla scena dell’interrogatorio’ in Basic Instinct. E’ la stessa Sharon Stone a parlare in uno stralcio della sua autobiografia pubblicato da Vanity Fair.

Cosa dice Sharon Stone?

In ‘The Beauty of Living Twice’, che in Italia sarà pubblicata da Rizzoli, l’attrice spiega che prima di girare la famosa scena in cui accavalla le gambe senza le mutandine il regista Paul Verhoeven le disse che le sue parti intime non si sarebbero viste. Ha anche aggiunto che era riluttante a togliersi la sua biancheria intima.

Le sue parole

“Quando la facemmo – scrive la Stone a proposito della scena – sul regista disse, ‘si vedranno le mutandine, ho bisogno che tu te le tolga’. Al che io dissi, ‘non voglio che si veda niente’, e lui ‘No, no, non si vedrà'” È così che ho visto per la prima volta quella scena, molto dopo averla girata. Racconta Stone. “Dopo la proiezione ho preso a schiaffi il regista Paul Verhoeven, sono andata in macchina e chiamato il mio avvocato Marty Singer”.

Parlando del film

“Quello è stato il ruolo più difficile che avessi fatto, in termini di esplorare il mio lato oscuro. È stato terrificante”, dice del film. “Durante la produzione ho camminato nel sonno per tre volte, completamente vestita. Avevo incubi orrendi. Avete idea di quanta gente abbia visto Basic Instinct negli ultimi 20 anni? Pensateci. È molto di più di quella scena”.


Oscar 2021, nomination: le conferme e le sorprese


Commenti