Shameless: Dal 16 marzo tornano i Gallagher su Premium Stories con la decima stagione

0
1186
Shameless

SHAMELESS è una serie televisiva statunitense in produzione dal 2011 la quale ad ora consta di 10 stagioni per un totale di 122 episodi; la decima stagione, la cui trasmissione è già terminata in patria, arriverà a breve in Italia.

Negli Stati Uniti la serie va in onda sul noto network Showtime, mentre in Italia la trasmissione delle varie stagioni è stata molto frammentata: Mya (stagioni 1-2), Joy (st. 3-4) e Premium Stories (st. 5-in corso), tutti canali comunque appartenenti a Mediaset Premium, il cui pacchetto è visibile anche su Sky.

Pillole di serie

La versione statunitense di Shameless è un rifacimento dell’omonima serie britannica del 2004, ideata sempre da Paul Abbott, creatore di entrambe le versioni. La versione originale dello show è stata prodotta dal 2004 al 2013 ed è composta da 11 stagioni per un totale di 139 episodi.

Il remake a stelle e strisce, sviluppato da John Wells, così come la versione madre è una commedia drammatica familiare che segue le vicende della famiglia Gallagher, residente nella periferia di Chicago, i cui membri vivono quotidianamente un’esistenza difficile lottando per vivere la vita in modo dignitoso tra le mille difficoltà in cui si trovano. Il tema della sigla d’apertura è la canzone The Luck You Got degli The High Strung.

Di cosa parla?

La serie è ambientata nel South Side di Chicago, zona periferica povera e pericolosa in cui si cresce sulla strada.

I protagonisti sono i famigerati Gallagher, una famiglia povera e disfunzionale composta dall’irresponsabile padre Frank, alcolizzato e drogato il quale non si prende assolutamente cura della propria prole, e dai suoi sei figli: Fiona, la più grande, colei che fin dall’adolescenza si è fatta carico della famiglia crescendo i fratelli come fossero figli, sacrificando di fatto la propria vita per darne una decente ai suoi fratelli/sorelle; Lip, il maschio più grande, un ragazzo dalla mente geniale che però “spreca” la propria esistenza a causa di un carattere tormentato che lo porta a prendere ciclicamente scelte sbagliate che ne minano l’eventuale carriera; Ian, gay dichiarato che lotta per i suoi diritti e con il bipolarismo (ereditato dalla scriteriata madre); Debbie, ragazza madre caparbia e tosta; Carl, il quale seppur proiettato sulla retta via non disdegna mai il ricorrere alle sue abitudini da delinquente teppista; e il (ormai non più) piccolo Liam, probabilmente il più innocente (ad ora) dei Gallagher.

Accanto a questi protagonisti ce ne sono altri, tra tutti Kevin e Veronica, loro vicini di casa e proprietari dello scadente pub Alibi. Essendo tante le stagioni sin qui realizzate, di trame e storie ce ne sono state tantissime, il filo comune però è il come tutti i membri della famiglia cerchino costantemente di affrancarsi dal ghetto, riuscendoci chi più e chi meno, e Frank, il quale cerca sempre la via più breve (ed illegale) per sbarcare il lunario, ricevendo sempre l’ingratitudine dei suoi figli, sentimento che merita ampiamente.

Accoglienza e premi

Serie molto particolare, una commedia nera che a volte regala momenti che sono dei veri e propri pugni nello stomaco, non è di facile digestione in quanto cruda, essenzialmente drammatica, facendo riflettere sulla difficoltà di condurre una vita sana se si nasce in un ambiente familiare pessimo.

Tutti i ragazzi protagonisti cercano di crearsi delle prospettive, ma sulle loro spalle grava il peso di essere dei Gallagher, una sorta di condanna ad una vita difficile ed ai limiti della legalità. Ogni membro della famiglia, ogni volta che sembra finalmente creare qualcosa di positivo, finisce poi irrimediabilmente per mandare tutto all’aria, quasi sempre per colpe proprie, come se fosse destinato a fallire. La speranza però non muore mai nei Gallagher, lottatori nati, ed è per questo che lo spettatore tifa comunque sempre per loro, sperando di vederli prima o poi definitivamente felici.

La serie, per la sua veridicità (a tratti decisamente folle), ha conseguito nel tempo diversi riconoscimenti e nomination, ampiamente meritati: un Premio Emmy (nel 2015 come “Miglior attrice guest star in una serie commedia” a Joan Cusack), più altre 6 candidature (una sempre alla Cusack, e ben 5 come “Miglior attore protagonista in una serie commedia” a William H. Macy); 3 Screen Actors Guild Award (2015-17-18 come “Miglior attore protagonista in una serie commedia” a William H. Macy, ed una nomination sempre per lui nel 2016) e 5 candidature ai Critics’ Choice Television Award (2 ad Emmy Rossum ed una a testa per Chloe Webb, Jeremy Allen White e Cameron Monaghan).

Il cast

Trattandosi di una serie familiare ed essendo particolarmente longeva, il cast è per forza di cose molto nutrito, vedendo tra l’altro tantissimi protagonisti posti sullo stesso livello. Motivo per cui ci limiteremo a menzionare gli attori coi rispettivi ruoli: William H. Macy (eccellente nell’interpretazione del deprecabile padre di famiglia Frank Gallagher), Emmy Rossum (altrettanto formidabile nel ruolo di Fiona Gallagher), Jeremy Allen White (Phillip “Lip” Gallagher), Cameron Monaghan (Ian Clayton Gallagher), Emma Kenney (Debbie Gallagher), Ethan Cutkosky (Carl Gallagher), Brennan e Blake Johnson, Brenden e Brandon Sims (i quali si sono alternati nell’interpretare Liam Gallagher durante le varie fasi della sua vita), Shanola Hampton (Veronica “V” Fisher) e Steve Howey (Kevin “Kev” Ball).

Tra i ricorrenti più importanti della serie, apparsi per molto tempo, ci sono stati: Chloe Webb (Monica Ann Gallagher), Noel Fisher (Mikhailo “Mickey” Aleksandr Milkovich), Joan Cusack (Sheila Jackson), Justin Chatwin (Steve Wilton/Jimmy Lishman), Laura Slade Wiggins (Karen Jackson), Zach McGowan (Jody Silverman), Emma Greenwell (Mandy Milkovich), Jake McDorman (Mike Pratt), Emily Bergl (Sammi Slott), Isidora Goreshter (Svetlana Yevgenivna Fisher), Ruby Modine (Sierra Morton), Richard Flood (Ford Kellogg) e Kate Miner (Tami Tammietti).

Shameless 10 in Italia

La decima stagione di Shameless, la cui trasmissione è da poco terminata in patria, tornata ad essere composta da 12 episodi dopo gli inusuali 14 della nona, sarà in onda in Italia dal 16 marzo sul canale Premium Stories. Si segnala che questa stagione sarà la prima in assoluto senza la presenza di Fiona, avendo l’attrice Emmy Rossum deciso di abbandonare il cast al termine della nona.

Dove vedere Shameless

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here