Scarlett Johansson: “Io in Black Widow una donna sola”

0
268
Scarlett Johansson:

Qual’è il passato di Natasha Romanoff, alias Black Widow? Chi ha lasciato alle spalle e soprattutto: chi l’ha resa una spia d’acciaio puro? Il lato oscuro delle sue molte vite è ora tutto in un film, BLACK WIDOW in sala dal 7 luglio e dal 9 in streaming su Disney+ con Accesso VIP.

Da quando lavora con MCU?

Dopo 11 anni di onorato servizio nell’MCU, Scarlett Johansson sta per avere il suo film stand alone dedicato a Black Widow. Questo non significa che l’attrice abbia dimenticato il trattamento riservato al suo personaggio agli esordi, quando Natasha Romanoff è stata sessualizzata e maltrattata dalle sceneggiature.

Le sue parole

“Tutto ciò è legato all’allontanamento dal tipo di iper-sessualizzazione di questo personaggio. Basta guardare indietro ad Iron Man 2, è stato davvero divertente e ho avuto molti grandi momenti in esso, ma il personaggio è così sessualizzato, Parla come se fosse un pezzo di qualcosa, come una proprietà di qualcuno o una cosa. E Tony si riferisce anche a lei come qualcosa del genere a un certo punto”.

Scarlett Johansson su Black Widow

“Natasha all’inizio di questo film è davvero sola per la prima volta – dice la Johansson nella global conference in remoto-. Lei ha che ha sempre fatto parte di qualcosa, di qualche gruppo, scopri invece per la prima vota che è stata una donna fragile, una vittima della Red Room. Poi è anche colta alla sprovvista da una persona che viene dal passato che la destabilizza. È bello vederla così come non l’avevamo mai vista”.


Scarlett Johansson in una nuova clip di Black Widow


Commenti