Rivoluzione: il nuovo album di Rocco Hunt

0
372
la cover di

Si chiama Rivoluzione il nuovo album del rapper di Salerno, che esce a due anni di distanza dal suo ultimo lavoro discografico.

Rivoluzione: che album è?

La rivoluzione di Rocco Hunt comincia con questo album. Il rapper fonde la sua capacità di produrre hit clamorose con una scrittura solida e di denuncia. La periferia e le sue difficoltà, il sogno che sembra sospeso sempre troppo in alto, la lunga marcia intrapresa per raggiungerlo… c’è questo è molto altro nelle tracce che Hunt propone. “Oggi quello che vorrei è essere d’esempio a tanti ragazzi che vengono come me dalla periferia e fargli capire che da una vita di strada si possono inseguire i propri sogni senza limitazioni. Questa credo sia la vera rivoluzione”, scrive Hunt. E non mancano le illustri collaborazioni. Gué Pequeno e Boomdabash, Carl Brave e Fabri Fibra sono solo alcuni degli artisti che hanno contribuito ad allargare, qualora ce ne fosse bisogno, lo spessore di questo lavoro. 15 tracce in cui Hunt si racconta e, attraverso la propria esperienza, racconta anche qualcosa di noi.

Rivoluzione: “Quello che voglio è essere d’esempio”

15 brani. 15 voci della stessa anima. Una mappa interiore che ci aiuta a conoscere l’uomo dietro l’artista. “Quando nasci in periferia ti senti ripetere fin da bambino che non potrai mai farcela e non potrai mai andartene da lì…la mia rivoluzione è avercela fatta, aver cambiato il mio status e quello della mia famiglia”. È così che Rocco Hunt parla della traccia intitolata “Rivoluzione”. In questo brano, rappresentativo dell’intero album, ritroviamo il passato dell’artista spiattellato in versi. Senza fronzoli, con la freschezza e autenticità che lo contraddistinguono, Hunt mette in parole una storia lunga e travagliata. Storia che, per quel che ne sappiamo, potrebbe essere quella di un qualunque ragazzo del Sud. “Oggi quello che vorrei è essere d’esempio a tanti ragazzi che vengono come me dalla periferia e fargli capire che da una vita di strada si possono inseguire i propri sogni senza limitazioni. Questa credo sia la vera rivoluzione”.

Amore e rivalsa

C’è tanta rivoluzione in questo album. Storie d’amore e di rivalsa, di speranze mai sopite. E il rap di denuncia, che non puà mai mancare. Tra le tante storie spicca il brano intitolato “Fiocco azzurro”, che segna un significativo cambio di passo e apre le porte a una diversa visione del mondo. L’anima del rapper si arricchisce di un altro frammento luccicante. La sua rivoluzione più importante: quella della paternità.

Commenti