Ralph Macchio: perché non ha fatto “The Next Karate Kid”

0
230
Ralph Macchio

Ralph Macchio conosciuto come Daniel Larusso nel film Karatè Kid, svela il perché non ha voluto girare il seguito.

Perché Ralph Macchio non ha girato “the next Karate Kid”?

Era il lontano 1984, quando, sul grande schermo, proiettavano Karate Kid. Il film non trattava solo di sport in sé, ma celava un messaggio estremamente importante. Esso, alludeva quindi, all’impegno e alla dedizione che il singolo individuo deve mettere per conseguire i propri obiettivi. Non solo nella stessa disciplina, ma nella vita in generale. Cobra Kai, si sente di fatto ereditiera di Karate Kid. Johnson Lawrence, il bullo del primo film, sebbene non boia avuto un’infanzia facile, trova comunque un modo per insegnare ad un gruppo di ragazzi ciò che sa del Karate. La nuova seri Netflix, segna un’importante ritorno: quello di Ralph Macchio. Tanti sono stati i tentativo ( vani o meno) di andare avanti senza lui presente nel cast. In “The Next Karate Kid” egli fu di fatto sostituito da Hilary Swank. Quando uscì il terzo capitolo, l’attore aveva 28 anni.

Le parole dell’attore

Secondo quanto detto da Ralph Macchio, fu proprio lo studio a non essere interessato ad un prodigio di Karate di 30 anni. In un’intervista con Uproxx, gli è proprio stato chiesto il motivo della sua assenza alla quarta parte del film. A quanto pare non ci fu, nella scelta, una natura litigiosa, come molti, nel corso del tempo hanno creduto. Ha anche spiegato che i creatori originali, non furono coinvolti. L’attore ha chiarito che non ha mai detto che non sarebbe stato propenso a farne un altro. Pare infatti che la Columbia Pictures, avesse ben altra idea per il seguito dei tre film e, in questa, Macchio, non rientrava. Nessuna problematica avvenuta da parte dell’uomo quindi, solo un risvolto differente, voluto dalla casa cinematografica.

Commenti