Placebo: in arrivo un nuovo album

0
204
Placebo

I Placebo annunciano che il nuovo disco è pronto con un post su Instagram. La band torna dopo una pausa di 6 anni dall’ultimo album dal vivo.

Chi sono i Placebo?

I Placebo sono un gruppo britannico nato nel 1994. Brian Molko e Stefan Olsdal, i due membri fondatori, si incontrano alla stazione di Sotuh Kensington. Brian ha una serata dal vivo e Stefan lo va ad ascoltare. Quel momento segna l’inizio di una collaborazione che durerà a lungo e porterà la band sul tetto del mondo. Colpito da tanto talento, Stefan propone a Brian una collaborazione. Incidono alcune demo con Steve Hewitt, batterista di quella famosa serata live. Dopo l’incisione, Hewitt prende una strada diversa e i due reclutano un nuovo batterista: è a quel punto che nascono ufficialmente i Placebo. Influenzati da artisti come The Smashing Pumpkins, The Cure e David Bowie, riscuotono l’interesse proprio del Duca Bianco, che li porterà in tour con lui.

Placebo: gli inizi e l’esplosione

I Placebo riscuotono l’interesse di fan e critica grazie allo stile musicale variegato. Spaziano tra i generi, toccando il punk rock, l’elettronica, il grunge e il glam rock. Il 1997 è l’anno della svolta. Nei due anni precedenti collezionano un contratto con la Virgin e un tour con il Duca Bianco, ma è nel ’97 che si ritrovano a dividere il palco con artisti del calibro degli U2. Un anno più tardi pubblicano Without You I’m Nothing, accolto bene dai fan. Il singolo Pure Morning, in particolare, riscuote ottimi consensi. La notizia di questo nuovo album coglie di sorpresa i fan dopo che, il 29 gennaio 2020, la band annuncia l’uscita di un nuovo lavoro discografico.

Il nuovo album

Tramite un post su Instagram, Brian Molko e Stefan Olsdal danno ai fan la notizia: l’ottavo album dei Placebo è pronto. Presto la band salirà sul palco e canterà dal vivo. I due padri fondatori chiedono poi ai fan di condividere idee e richieste. “Nel frattempo, cos’altro possiamo fare per voi?”, scrivono i due musicisti. Puoi aiutarci facendoci sapere cosa volete? Ci piacerebbe sentirlo da voi. “Visto che presto ci vedremo tutti molto di più, ci piacerebbe davvero saperlo. Iscrivetevi alla mailing list e vi invieremo alcune domande a cui rispondere. NFT, poster, maschere, cassette, magliette retrò, un nuovo fan club, persino una fanzine: su quale gadget vorreste mettere le mani?”.

Commenti