Per sempre giovani: docu-film per non dimenticare

Sarà presentato in anteprima stasera il film-documentario sullo schianto dell'aereo sulla scuola in Emilia Romagna nel 1990

0
327
per sempre giovani

Sarà presentato stasera alla Casa delle Acque di Casalecchio di Reno, un docu-film sulla tragedia che nel 1990 colpì la cittadina. Per sempre giovani è questo il titolo dell’opera realizzata dal regista e giornalista Stefano Ferrari, con l’ausilio dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna. I fatti raccontati sono ancora vivi nel ricordo dei cittadini e delle famiglie di Casalecchio di Reno. Ma per il resto del Paese i fatti di questa tragedia si sono persi nel tempo. Con questa pellicola si vuole dare voce ai sopravvissuti e onorare le vittime.

“Per sempre giovani”: quale tragedia racconta?

Per sempre giovani racconta dell’incidente aereo che causò la morte di 12 ragazzi e il ferimento di altre 88 persone. Le vittime erano tutti quindicenni che frequentavano l’Istituto Tecnico Gaetano Salvemini. Il dramma di quel 6 dicembre del 1990 cominciò quando un aereo, un Aermacchi MB-326, pilotato dal sottotenente Bruno Viviani decollò dall’aeroporto di Verona-Villafranca. Per un guasto al motore il pilota è costretto ad abbandonare il velivolo, catapultandosi fuori col seggiolino eiettabile. Purtroppo, però, l’aereo perse quota e fuori controllo si schiantò contro l’Istituto Tecnico di Casalecchio di Reno. Vari testimoni oculari videro la scena. Tra questi, anche un operatore di una rete TV locale che la riprese. Invece, un altro testimone all’aeroporto fotografò l’espulsione del pilota dall’abitacolo.

Incidente mortale a Casalecchio: un docu-film per la memoria collettiva

Sia il pilota dell’Aermacchi MB-326 che altri due ufficiali sono condannati per omicidio colposo plurimo. Ma l’appello e la sentenza di Cassazione li assolve definitivamente. Il regista, come riferisce l’ANSA dichiara: “L’idea di Per sempre giovani è nata dalla volontà di dare a questa comunità la chiusura di un cerchio. Questa strage si è un pò persa nella memoria collettiva, tanto che in tanti non la conoscono.”. Per il lavoro di montatura del documentario Ferrari si è avvalso di immagini inedite prese dalle Teche Rai. Inoltre ci sono i racconti dei sopravvissuti e dei genitori delle vittime. Alla presentazione della pellicola prenderà parte anche Cisco, ex frontman dei Modena City Ramblers, che ha inciso la colonna sonora del film.


Spike Lee tra le palme è il poster del 74mo Festival di Cannes


Garbo ed onore alle vittime

Il documentario racconta i fatti per voce dei testimoni e tramite le immagini. Per tutti quelli che quel giorno hanno visto un aereo in fiamme entrare in una scuola la loro vita è cambiata. Sicuramente, questo docu-film è un lavoro da vedere ed apprezzare anche per il garbo con cui è realizzato. Difatti, le scene più cruente non sono presenti, per rispetto delle vittime. E proprio in questi giorni in cui la spettacolarizzazione della morte è strumentalizzata, questo garbo appare una cosa così delicata quanto ormai inusuale. Dunque, appare chiaro che l’intenzione dietro la realizzazione di Per sempre giovani è quella di rendere onore alle vittime.

Commenti