Paul Simon: sei canzoni che dovete conoscere

0
362
Paul Simone The sound of Silence

Paul Simon, come Paul McCartney, Carole King e altri, ha scritto così tante canzoni di successo, come The Sound of Silence, che le sue altre canzoni, quelle che non sono diventate hit, vengono messe in ombra e sottovalutate, ricevendo scarsa attenzione nel tempo. Queste canzoni che potrebbero essere troppo complesse o insolite per essere considerate come un singolo, rappresentano la piena visione e brillantezza del cantautore.

Paul Simone e le hit

Le canzoni che diventano hit“, ha detto Simon, “di solito sono quelle più semplici“. Le canzoni pubblicate come singoli sono state scelte non sempre perché considerate la migliore canzone dell’album, ma quelle ritenute più radio-friendly. Molte grandi canzoni non sono state considerate come singoli perché forse erano troppo artistiche per il pubblico di massa. Simon aveva molte canzoni insolite, artistiche e singolari che certamente non suonavano bene come possibili singoli di successo.

Mother and Child Reunion” e “Me and Julio“, entrambi dal suo primo album solista, sono diventati entrambi dei successi. Al tempo di Graceland, però, che erano gli anni ’80, le sue canzoni non si adattavano più ai confini ristretti del pop. “You Can Call Me Al” è diventato famoso grazie al video che Simon ha fatto con Chevy Chase, ma non è mai stato un grande successo negli USA, anche se ha avuto successo nel Regno Unito.

Anche “Bridge Over Troubled Water”, lnon fu il primo singolo estratto dall’album con lo stesso nome. Poiché è una ballata , dal tempo lento, il pensiero convenzionale ci dice che le ballate non diventano hit. Ma il pensiero convenzionale, soprattutto se applicato al mondo della musica, è spesso sbagliato. Quando “Bridge” è stato pubblicato come singolo, è diventato un grande successo, e celebrato con i Grammy per la migliore canzone e il miglior disco. Ha anche battuto “Let It Be” dei Beatles, anche questo unaballata che divenne un singolo di successo quello stesso anno, il 1970.

Quindi, nella speranza di sciogliere le ombre su queste canzoni ingegnose e ispirate, ecco le nostre canzoni preferite Overshadowed & Uncelebrated di Paul Simon.

Cool Papa Bell

Cool Papa Bell“, dal suo album più recente, Stranger to Stranger. Una canzone esultante, allegra e divertente, che racconta la storia del vero ma mitico giocatore di baseball James Thomas “Cool Papa” Bell, che ha giocato nella Negro Baseball League dal 1922 al 1946.

Everything Put Together Falls Apart

Everything Put Together Falls Apart” dal suo primo album solista, Paul Simon. Una delle tante canzoni che è stata scritta decenni fa e risuona ancora oggi altrettanto potente, sia liricamente e che musicalmente. In una intervista del 1988, Simon ha detto che sentiva che la canzone era stata indebolita dal non aver usato il titolo esatto che aveva pensato nella canzone. In realtà lo usa, ma con parole in più: “Everything put together sooner or later falls apart”. Questa canzone è uscita 50 anni fa, nel 1970. Suona ancora viva e nuova, una canzone meravigliosamente complessa musicalmente con una melodia toccante in un bellissimo arrangiamento di chitarra acustica.

The Cool Cool River

The Cool Cool River” da The Rhythm of The Saints, del1990. Un perfetto esempio di una canzone straordinaria, un tour de force di testi estesi e musica carica, ritmica ma così complessa da non essere mai considerata un singolo. Esplode di intensità, rabbia, dolore, gioia e infine speranza. In un inverso di “Slip Sliding Away“, canta, “Credo nel futuro / Potremmo non soffrire più / Forse non nella mia vita, ma nella tua sono sicuro …

Love and Hard Times

Love and Hard Times” da So Beautiful or So What, 2016. Un altro esempio perfetto di una canzone meravigliosamente complessa, una delle sue più toccanti e brillanti canzoni. A differenza di quasi tutte le canzoni che ha scritto dai tempi di Graceland, create scrivendo parole e musica su una traccia musicale, questa è stata scritta con il vecchio metodo di chitarra e voce, quindi non è ritmica come le altre, ma meravigliosamente melodica. Il testo è divertente, surreale e romantico, sia in prima persona che come una canzone narrativa allo stesso tempo. La parte di chitarra ci ricorda che chitarrista inventivo è sempre stato. Quando si tratta di scrivere una canzone con voce e chitarra, pochi l’hanno mai fatta meglio. Prendi una chitarra, un Paul Simon e nient’altro, e quello che viene fuori può essere notevcole. Come “The Sound of Silence“, “Still Crazy” e “Bridge Over Troubled Water“.

Think Too Much, B

Think Too Much, B” da Hearts and Bones. Solo Simon scriverà sull’argomento del pensare troppo non in una ma due canzoni con lo stesso titolo. Sebbene questo sia “Think Too Much, B” e come tale potrebbe essere considerato il minore dei due, non lo è. Per molti versi, è il predecessore di Graceland. Una delle sue prime canzoni, se non la prima. Una melodia avvincente e viscerale, cantata solo su due accordim che si ripetono. I testi sono chiari e scuri, divertenti e seri, a cominciare da questa dichiarazione di questo famoso newyorkese: “The smartest people in the world are gathered in Los Angeles to analyze our love affair and finally unscramble us“.


Tony Allen era e resterà il più grande batterista del mondo


Groundhog

Groundhog“, demo. Simon, a differenza di molti grandi cantautori, ha scritto poche canzoni che ha finito ma mai pubblicato. Questo è uno dei pochi. Registrato durante le sessioni di Bookends di Simon & Garfunkel nel 1966, non fu incluso nell’album. Eppure è una canzone essenziale di Simon, che prende in giro, come solo lui sa fare, la depressione: “Ho il blues tutta la mattina, e la mattina è il mio momento migliore della giornata …” Nella versione rinata di Yarrow ha un testo completo e finito, a differenza di questo demo. Nel brano di Yarrow, Simon suona la chitarra mentre Levon Helm è alla batteria e Garth Hudson all’organo.

Commenti