Paul McCartney: in arrivo un “memoir”

0
239
Paul McCartney

Paul McCartney sembra pronto a scrivere le proprie memorie. “The Lyrics: 1956 to the Present” uscirà il 2 novembre, secondo un annuncio congiunto di mercoledì dell’editore britannico Allen Lane e di Liveright negli Stati Uniti.

Come sarà il “memoir” di Paul McCartney?

Paul McCartney, 78 anni, ripercorrerà la propria vita attraverso 154 canzoni. Partendo dall’adolescenza, passando per la prima collaborazione con il collega Beatle John Lennon e finendo alla parentesi solista dell’ultimo mezzo secolo, Paul ripercorrerà le tappe più significative. “Più spesso di quanto possa ricordare mi è stato chiesto se avrei scritto un’autobiografia, ma il momento non era mai quello giusto”, ha detto McCartney nel corso di un’intervista.

Paul McCartney pensa che i tempi siano maturi per un “memoir”

“L’unica cosa che sono sempre riuscita a fare, a casa o in viaggio, è scrivere nuove canzoni. So che ad alcune persone, quando raggiungono una certa età, piace andare su un diario per ricordare gli eventi quotidiani del passato, ma non ho questi taccuini. Quello che ho sono le mie canzoni, centinaia, che ho imparato hanno più o meno lo stesso scopo. E queste canzoni coprono tutta la mia vita”. Ecco quindi che si va delineando il tipo di autobiografia che dobbiamo aspettarci. E siccome nessun Beatle ha pensato di scrivere un resoconto esaustivo della propria vita, Paul McCartney si appresta a diventare il primo.

Gli altri Beatles

Lennon pubblicò due opere di racconti, poesie e disegni. Another Day In the Life di Ringo Starr è incentrato su fotografie e citazioni, perché un memoriale tradizionale avrebbe richiesto più volumi. George Harrison, morto di cancro nel 2001, pubblicò l’album/retrospettiva I, Me, Mine nel 1980. Tre lasciti importanti ma poco esaustivi. Non bastano a darci un’idea dell’universo Beatles. Il memoir di Paul McCartney, che include bozze, lettere e fotografie, promette di essere un’opera che riempirà la pancia dei fan.

Commenti