Olivia Newton-John riceve l’Ordine del Sol Levante

0
755
Olivia Newton-John

La leggenda dello schermo e del palcoscenico australiano Olivia Newton-John sarà insignita della più alta onorificenza giapponese, per il suo contributo allo sviluppo della cultura musicale della nazione asiatica e alla promozione di relazioni amichevoli con l’Australia.

Chi ha annunciato il premio a Olivia Newton-John?

Il governo giapponese ha annunciato il 2 novembre di aver deciso di conferire l’Ordine del Sol Levante al cantante australiano, che attualmente vive negli Stati Uniti. Nel 2015, Olivia è diventata la prima artista straniera ad esibirsi a Fukushima, dopo che un disastro nucleare quattro anni prima aveva costretto l’evacuazione della città.

Origine dell’onorificenza

l’Ordine del Sol Levante è un’onorificenza giapponese fondata dall’Imperatore Meiji del Giappone. L’Ordine fu la prima decorazione nazionale concessa direttamente dal governo giapponese.

La reazione di

“Ho visitato il Giappone per la prima volta nel 1972 e da allora sono tornata più di 10 volte, uno dei miei paesi e persone preferiti. Un momento particolarmente memorabile è stato il mio concerto “Pray for Fukushima” nel 2015 a Fukushima”, ha detto.

E ancora

“Sono stata a profondamente toccata dalla resilienza delle persone colpite dal disastro ed è stata un’esperienza che scalda il cuore. “Non vedo l’ora di visitare il Giappone e di rivedervi presto, grazie mille”.

Olivia Newton-John

La 73enne è stata un attivista per diverse cause sociali e sanitarie, in particolare per l’avanzamento dei trattamenti per il cancro, anche attraverso l’Olivia Newton-John Cancer Wellness and Research Center presso l’Austin Hospital di Melbourne.

La sua lotta

Olivia è una star australiana di origine britannica che ha combattuto per la prima volta il cancro al seno 25 anni fa e da allora ha utilizzato la propria esperienza, comprese ulteriori diagnosi di cancro, per promuovere la consapevolezza sulla malattia.

Olivia Newton-John: La cura

Al momento, l’attrice sta affrontando il tumore curandosi con cannabis e tramite metodologie tradizionali quali la chemio e radioterapia. Infine, l’attrice ha dichiarato: “Sto bene, sto affrontando le metastasi da circa sette anni. Ogni giorno di vita è un dono. Faccio uso di cannabis a fini terapeutici. Mio marito la coltiva per me in giardino”.

Fukushima

Tuttavia, ha anche usato il suo profilo per attirare l’attenzione sugli sforzi di recupero post-catastrofe, anche a Fukushima e dopo gli incendi boschivi dell’estate nera in Australia.

Commenti