Nina’s Quartet in Quattro Quarti

0
286

La musica “balck” rivisitata da un quartetto aquilano…e non

 

 

 

Sabato 8 novembre si terrà, presso l’enoteca Quattro Quarti, un concerto dedicato alla musica blues rivisitato da quattro musicisti aquilani: Nina’s Quartet.

Artisti come Billie Holliday, Etta James, Nina Simone, Ray Charles  e molti altri ancora, interpretati dall’incredibile voce di Francesca Catenacci che verrà accompagnata da Giovanni D’Eramo al contrabbassto, Mattia Marrone alle tastiere ed a alla batteria Davide Di Giuseppe.

La loro musica così calda ed avvolgente vi trasorterà in un universo parallelo fatto di note e melodie, la voce di Francesca  è potente, calda ed energica come quelle voci “nere” che hanno creato il blues ed il jazz.

Generi provenienti dall’Africa, nati dagli schiavi, nel loro percorso hanno influenzato molti generi musicali com Hip-Hop, Pop, Rock e Hard Rock. Uno stile unico, un genere a se stante che con con il suo calore fa fare un viaggio temporale negli anni in cui si usava una scatola di sigari e delle corde al posto delle chitarre.

La serata con i Nina’s Quartet sarà all’insegna della buona musica e del divertimento. I locali ospitanti all’evento offriranno al pubblico un posto caldo ed accogliente nel quale rifuggiarsi durante le fredde serate aquilane.

L’enoteca offrirà una vasta scelta di bevande grazie ad una drink list, realizata dai due bartender del locale, tutta da provare e, novità, ci sarà la degusteria dell’enoteca curata dallo chef Francesco Mattei.

Nina's Quartet
Nina’s Quartet

Quindi appuntamento Sabato 10 novembre con i Nina’s Quartet presso l’enoteca Quattro Quarti in via Corso Federico II, 28, 67100 L’Aquila.

Inoltre i Nina’s Quartet si esibiranno il 16 novembre ore 22:00 presso L’Irish Cafè in Via Mausonia per Piànola, 67100 L’Aquila.
Questo locale offre ottimo cibo, ottime birre, atmosfera accogliente offre Musica live, ha Sky Premium in caso di eventi speciali, ha il wifi libero.

Non mancate!

https://www.facebook.com/1194595263991811/videos/1215319478586056/

Breve storia dei Nina’s Quartet

Francesca Catenacci, la cantante del quartetto ci ha raccontato, in breve, come il gruppo si è formato:

Tra le regine del Jazz quella che sentivo più mia è Nina Simon, ma non a livello biografico e caratteriale, perchè da quel punto di vista quella che più è simile a me è Billie Holiday. A livello di composizione musicale Nina Simon è quella che più si avvicina a me, lei è l’unica jazzista che non canta standard, inoltre è compositrice,pianista cantante, insomma fa tutto. Ed io sono un pò così vengo da una formazione eclettica, ad esempio ho fatto e continuo farlo il teatro. Quindi mi piaceva portare dentro Nina’s diverse. Stando a L’Aquila sono stata facilitata dal fatto che il conservatorio dell’Aquila ha sfornato sempre grandi Talenti. Mattia Marrone l’ho conosciuto grazie ad Antonio Marinelli sassofonista e leader dei Crazy Stompin’, che sono miei amici; Giovanni D’Eramo l’ho conosciuto grazie ad un master, mancava solo il batterista, e Davide di Giuseppe è un ragazzo molto brave anche se piccolo, conta che è da due anni nell’orchestra di Sanremo Young.”

Inoltre, continua a raccontarci Francesca, che il nome è un omaggio all’artista Nina Simone, inoltre hanno una particolare rivisitazione della canzone di Amy Winehouse, Back to Black, alla quale hanno fatto un restyling, trasformandolo in un suono più afro.

 

 

 

 

Commenti