New York New Music: musica degli anni ’80 a NYC

La mostra mette in evidenza quali furono gli artisti che, per le strade della Grande Mela, sperimentarono nuovi stili musicali

0
262
New York New Music

Nella Grande Mela si celebra la musica locale degli anni ’80. La mostra, intitolata “New York, New Music: 1980-1986”, celebra infatti gli artisti che in quel periodo, per le strade di New York, sperimentarono nuovi stili musicali. Si tratta di stili che influenzano anche la cultura odierna della città, e di cui hanno fatto parte volti conosciuto come Madonna e LL Cool J. In questa esposizione, però, ci si potrà concentrare in modo particolare sul jazz, la salsa e afrobeat, non solo sul pop e MTV.

“New York, New Music”: si cosa tratta la mostra?

In una nuova mostra, i maggiori artisti della città di New York vengono celebrati attraverso la musica sperimentale. Si tratta di un evento che cade in concomitanza con il 40° anniversario della nascita di MTV. “New York, New Music: 1980-1986” è una mostra strutturata sui 14 momenti chiave della musica degli anni ’80, quando la Grande Mela ne era uno dei principali centri. La mostra presenta oltre 350 oggetti, tra cui fotografie, artefatti e riprese video. Insomma, si tratta di un grande repertorio, in un periodo in cui per le strade di New York, così come in club e bar, si sperimentavano salsa, jazz, hip-hop e molto altro.

Negli anni Ottanta, New York era vista come un terreno fertile per il mondo artistico, i cui lavori sono arrivati a influenzare anche la cultura odierna della metropoli. Sean Corcoran, curatore di stampe e fotografie del museo, ha affermato: “A quei tempi Koch era sindaco, la città si stava rimettendo in piedi dopo una grave crisi fiscale. Era ancora una città grintosa, prima che la gentrificazione prendesse davvero il sopravvento. Gli artisti potevano permettersi di vivere in città. Non dovevano affannarsi per prendere l’affitto, quindi potevano concentrarsi sul loro lavoro. Ci si poteva permettere si sperimentare”.

Non solo Madonna e Cyndi Lauper: ci si concentrerà anche sugli artisti del posto

Nella mostra è possibile riconoscere anche volti della musica contemporanea, come Cyndi Lauper, Madonna e LL Cool J. Tuttavia, lo scopo dell’esposizione rimane quello di concentrarsi sugli artisti che hanno influenzato nel particolare New York negli anni Ottanta. Un esempio è rappresentato dai Talking Heads, che si esibirono in un concerto a Central Park nel 1980. Nel concerto, questi misero in risalto le nuove tendenze afrobeat. Insomma, a rimanere al centro della mostra sono gli anni ’80.

In merito a ciò, Corcoran ha dichiarato: “Quando la gente pensa alla musica degli anni ’80, pensa esclusivamente alla musica pop a causa di MTV. Hanno creato delle star con artisti come Madonna. Ma sto cercando di mostrare l’ampia gamma di scene musicali e culturali che avevano luogo in città in quel momento. L’era disco e il movimento punk degli anni ’70 tendono ad essere molto sotto i riflettori, ma la musica solo pochi anni dopo era altrettanto vitale e sperimentale”.


Leggi anche: MTV Movie & TV Awards: da Los Angeles due serate evento

Commenti