Naya Rivera, scomparsa la celebre attrice di Glee

L'attrice aveva noleggiato una barca che portare il figlio sul lago di Piru per una gita

0
271
naya rivera

Risulta dispersa l’attrice Naya Rivera, famosa per aver interpretato il celebre personaggio di Santana Lopez nella serie televisiva ‘Glee’ dal 2009 al 2015. L’attrice 33enne, aveva noleggiato nella giornata di ieri, un’ imbarcazione per far visitare il lago Piru, vicino Los Angeles, al figlio di appena 4 anni. L’allarme è stato dato quando il bambino è stato ritrovato da un turista solo sull’imbarcazione con ancora indosso il giubbotto di salvataggio. Il piccolo attualmente si trova sotto la custodia di alcuni parenti.Secondo i racconti del bambino, la madre sarebbe scesa in acqua per un bagno non tornando più a bordo.

Naya Rivera con indosso una tutina da cheerleader sul set di glee

Le autorità hanno mobilitato droni, un team di sub ed elicotteri per cercare la donna. Il sospetto è che l’attrice sia annegata durante un bagno nel lago.Attualmente l’ unica cosa che si può fare è aspettare attendendo notizie sulla vicenda. Attualmente le ricerche della Rivera sono ancora in corso e si protrarranno per i prossimi giorni.

Naya Rivera e la maledizione targata ‘Glee’

La tragica vicenda che interessa Naya Rivera, si aggiunge a una già lunga lista di tragiche vicende che hanno interessato il cast della pluripremiata serie televisiva. Risale al 2013, la morte di Cory Monteith, protagonista della serie, ritrovato in un albergo stroncato da un’overdose a soli 31 anni. Al 2018 invece risale la scomparsa di Mark Sulling, interprete dello scostante e talentuoso Puck,morto suicida dopo essersi dichiarato colpevole di possesso di materiale pedopornografico.

In generale, il set di Glee non sembra essere mai stato particolarmente tranquillo. Attori problematici, ma anche dinamiche interne che hanno portato ad accuse di razzismo e bodyshaming. Le accuse mosse su Twitter da alcuni componenti del cast nei confronti della protagonista Lea Michele, hanno fatto molto scalpore.Si parla di comportamenti scorretti, razzismo, insulti sul set nei confronti di colleghi meno navigati ed esperti. Queste dinamiche hanno svelato come,anche un ambiente che ad occhi esterni può sembrare innocente e puro, può nascondere bugie e segreti.

Commenti