Gli inglesi Napalm Death stanno per lanciare una nuova raccolta tramite la Century Media.

Per il mese di marzo del corrente anno uscirà Coded Smears And More Uncommon Slursovvero una raccolta di 31 canzoni che vanno dal 2004 al 2016 dal puro stile Napalm Death, l’artwork di questa raccolta è stata creata, tempo fa, da Frode Sylthe.

Il bassista della band, prima di partire per il tour dell’inverno passato, che li ha portati in Spagna per svariate date, dichiarò: “Non riusciamo a credere quanto supporto abbiamo avuto per ‘Apex Predator. Easy Meat’ un album di un paio di anni fa. È stato una vera ispirazione per me per raccogliere le tracce per il nuovo compilation album con rarità e cover che

Napalm Death Apex Predator Easy Meat
 Napalm Death Apex Predator Easy Meat

faranno parte di “Coded Smears and More Uncommon Slurs” spero che tutti si divertiranno con quello che abbiamo messo insieme!!! Ci sono sicuramente alcune gemme nascoste in questo doppio album. […] Questo nuovo anno porterà più concerti e molte canzoni registrate in studio per il sedicesimo album, questo è quanto! Uno dei miei migliori amici ha detto: ‘il grindcore è per la vita, bambini…non solo per Natale!”

Al momento la band è in tour, soltanto nel mese di dicembre hanno fatto 17 date, di cui 16 in Spagna ed una in Portogallo. Altre date sono state annunciate ma, stando alle fonti ufficiali, ce ne sono ancora altre da pervenire.

Prossimi ‘pit stop’

28.02.2018 Cluj-Napoca – Form Space (Romania)
01.03.2018 Budapest – Dürer Kert (Hungary)
31.03.2018 Gothenburg – Belsepub (Sweden)
03.04.2018 Hamburg – Knust (Germany)
05.04.2018 Drachten – Iduna (The Netherlands)
06.04.2018 Berlin – SO36 (Germany)
07.04.2018 Katowice – Metalmania Festival (Poland)
01.04.2018 Oslo – Inferno Metal Festival (Norway)
04.05.2018 London – Desertfest (UK)
12.-14.07.2018 Torgau – Endless Summer (Germany)
10.-12.08.2018 Kortrijk – Alcatraz Festival (Belgium)
17.-19.08.2018 St. Nolff – Motorcultor Festival (France)

Inoltre Decibel Magazin ha rilasciato un’edizione speciale contenente un disco flessibile. Il megazine ci tiene a precisare che non è soltanto una limited edition dei Napal Death, include davvero tutta la loro storia, interviste, foto, ex membri compresa l’inclusione nella Hall of fame meritata grazie al loro acclamato he Code is Red … Long Live the Code. Come sopra citato si può trovare il disco flessibile con delle canzoni inedite dei Napalm Death.

Brevissima storia che riassume la loro indole ed il loro modo di fare musica. I progenitori del grindcore (ma anche “strimpellatori” di death metal) Sono nati nel 1981 ed hanno sempre avuto il loro forte carattere, dichiarando sempre le loro ideologie politiche che si dissociano dalle ‘classiche’ fazioni di destra e di sinistra. Non hanno mai voluto uniformarsi a dei modelli precostituiti, in sostanza definibili anarchici.

In attesa dell’uscita del quindicesimo album ascoltiamo il brano estratto ‘Oh So Pseudo’

[su_youtube url=”https://youtu.be/lZzrZtOd2Po” width=”480″ height=”500″]https://www.youtube.com/watch?v=Mx0xCI1jaUM[/su_youtube]

Commenti