Muppet: dieci anni fa hanno predetto la musica di blocco

I Muppet avevano previsto la musica di blocco ai tempi della quarantena 10 anni fa, in un video sulle note di Beethoven.

0
255

In un video del 2009 Beaker aveva inconsapevolmente preannunciato la musica di blocco ai tempi del Lock-Down.

Infatti i musicisti, le orchestre, e tutto ciò che ruota intorno alla musica si è bloccato da un momento all’altro, lasciando dubbi e incertezze.

Sopratutto la musica classica ha sofferto per il blocco totale dei concerti, visto che il distanziamento tra i musicisti era impossibile.

Due mesi di blocco in cui la musica ha dovuto rinventarsi per poter continuare la sua melodia.

Ma grazie alla tecnologia la musica non si è fermata: si è utilizzato L’iPhone, i software per le conferenze e app video.

E così i produttori di musica di tutto il mondo hanno realizzato performance digitali socialmente distanziate e multitraccia.

Creando una moltitudine di incredibili sinfonie piastrellate sui social media.

Inoltre visto che siamo entrati nel 250 anniversario di Beethoven, il famoso finale della sua Sinfonia n. 9 è stato un favorito particolare.

Leggi anche: Trolls Wolrd Tour: La musica la fa da padrone.

Muppet: hanno predetto la musica di blocco in un video di dieci anni fa

Ma a quanto pare ad oggi, stavamo tutti seguendo l’esempio di The Muppets, e in particolare, una performance di Beethoven multitraccia di oltre un decennio fa.

Nel più profondo del 2009, Becher dai capelli di fuoco, dotato del suo metronomo, timpani e falsetto risonante, ci ha regalato un meraviglioso Ode to Joy multitraccia. 

Ovviamente, esibizioni multi-traccia erano in circolazione molto prima del coronavirus, ma è divertente e affascinante notare come si sente oggi Beethoven in sei parti di Beaker.

Commenti