Mortal Kombat di Simon McQuoid, il torneo inizia

0
192
Mortal Kombat
Mortal Kombat

Mortal Kombat della Warner Bros è un film che potrebbe essere descritto come molte cose. Alcuni potrebbero dire che si tratta di un remake di un adattamento di un classico videogioco, con un tema musicale così iconico che devi usarlo indipendentemente da quello che stai facendo nel regno cinematografico.

Come lo si può definire?

Altri avrebbero ragione a definirlo uno spettacolo d’azione brutalmente bello pronto a intrattenere le masse. Ma entrambi questi percorsi ramificati si incontrano in un obiettivo comune a cui qualsiasi studio sarebbe pazzo a non mirare: un potenziale franchise cinematografico.

Simon McQuoid

Questo obiettivo sembra che sia già stato elaborato dal regista Simon McQuoid e dal suo team di Mortal Kombat, poiché un indicatore piuttosto enorme di dove potrebbe andare il sequel è già stato anticipato nel trailer che è stato rilasciato.

Trama di Mortal Kombat

il campione di MMA Cole Young, abituato a farsi picchiare per soldi, è ignaro della sua eredità—e anche del perché l’Imperatore dell’Outworld Shang Tsung abbia mandato il suo guerriero migliore, Sub-Zero, e altri Cryomancer ultraterreni, per dargli la caccia. Preoccupato per la sicurezza della sua famiglia, Cole parte alla ricerca di Sonya Blade responsabile della Jax, Maggiore delle Forze Speciali che porta anche lei sulla pelle lo stesso marchio del drago con cui Cole è nato. Molto presto, si ritrova nel tempio di Lord Raiden, Antico Dio e Protettore di Earthrealm, che assicura riparo a tutti coloro che portano un marchio come il suo.

L’imenso potere

Qui, Cole si allena con guerrieri esperti come Liu Kang, Kung Lao e l’implacabile mercenario Kano, preparandosi a combattere con i più grandi campioni della Terra, contro i nemici dell’Outworld, in una battaglia in cui è in gioco il destino dell’universo. Riuscirà Cole ad essere abbastanza motivato da scatenare il suo arcana—l’immenso potere custodito nella sua anima—in tempo non solo per salvare la sua famiglia, ma anche per sconfiggere Outworld una volta per tutte?


Warner Bros.: George Lucas e Steven Spielberg in uscita


Commenti