Michael Jackson: la Disney rifiutò di collaborarci

0
703
Michael Jackson:

Forse non molti sanno che Michael Jackson avrebbe potuto collaborare con la Disney per il “Gobbo di Notre Dame”.

Michael Jackson: perché la Disney rifiutò la collaborazione?

In occasione del 25esimo anniversario del film d’animazione “Il gobbo di Notre Dame”, alcuni interpreti che presero parte alla realizzazione del lungometraggio hanno deciso di raccontare com’è stato lavorare al progetto. In un’intervista rilasciata a SlashFilm da Alan Menken, compositore americano e vincitore di otto Premi Oscar, scopriamo che al tempo la Disney rifiutò una collaborazione con Michael Jackson. Michael voleva contribuire alla colonna sonora del film basato sul romanzo di Victor Hugo, ma la Disney decise che non era il caso. Il motivo furono le prime accuse per molestie che colpirono il Re del Pop. Accadde nel 1993.

Michael Jackson: Alan Menken sul viale dei ricordi

Alan Menken dice nella sua intervista: “Ho conosciuto Michael Jackson mentre eravamo alla ricerca di un interprete per il brano ‘A whole new world’, dalla colonna sonora di Aladdin. Michael voleva co-scrivere la canzone. Ero riuscito a farmi un’idea su di lui. Era una persona unica e interessante… nel suo mondo”. Michael, dice Menken, amava molto la Disney. “Gli menzionai ‘Il gobbo di Notre Dame’. Disse che gli sarebbe piaciuto venire nel mio studio, guardare il film e parlarne. Così ci siamo messi in contatto con Disney Animation. Dissero: ‘Incontrati con lui. Se gli piace, vedi cosa dice”.

Un progetto mai andato in porto

Michael rimase colpito da tre canzoni in particolare: “Out there”, “God help the outcasts” e “Someday”. Voleva produrne e registrarne alcune. Menken dice: “Ci siamo messi in contatto con Disney. Fu come far cadere un tizzone ardente in una fragile scodella piena di esplosivi. ‘Vi faremo sapere’. Alla fine, com’era prevedibile, la risposta arrivò: ‘La Disney non vuole collaborare sul film con Michael Jackson”.

Commenti