Mai Stati Uniti – una commedia riuscitissima | recensione

Mai Stati Uniti è un film del 2013 dei fratelli Carlo ed Enrico Vanzina. Non un mero film comico ma una commedia ben fatta, con un cast semplicemente ottimo.

0
1698

“Mai Stati Uniti” è una commedia del 2013, film diretto da Carlo Vanzina sceneggiato insieme al fratello Enrico Vanzina ed a Edoardo Falcone. Il cast include alcune fra le più grandi stelle del cinema italiano: Vincenzo Salemme, Ambra Angiolini, Ricky Memphis, Anna Foglietta, Giovanni Vernia ed altri. Si tratta del terzo film dei fratelli Vanzina ad essere girato dal vero in USA dopo Vacanze in America e Sognando la California, film editi rispettivamente negli anni ’80 e negli anni ’90; fra i lavori “recenti” del duo è sicuramente uno di quelli meglio riusciti.

TRAMA: Cinque fratellastri scoprono di avere il padre in comune solo quando, in seguito alla sua morte, sono costretti a viaggiare insieme in USA per spargere le sue ceneri ed adempiere al volere testamentario. Inizialmente i cinque proprio non si sopportano a vicenda, ma dopo un po’ la convivenza forzata gli spinge a scoprirsi meglio, a notare tratti in comune, a sviluppare un senso di fratellanza che non avevano mai pensato di possedere: l’esperienza voluta dal padre si trasforma da tragedia a occasione per crescere e maturare…

Recensione “Mai Stati Uniti”

A differenza di altri lavori recenti dei fratelli Vanzina, che in questo decennio si sono arenati sul mero film comico dimenticando quel mix fra riflessioni e risate che aveva reso grande il loro cinema, questo film cerca di recuperare la grandezza dei loro lavori attraverso una trama intelligente che mette in atto una sfida per i suoi protagonisti, ed un’occasione per generare un’evoluzione psicologica che fa sempre piacere all’interno di un’opera cinematografica. I

n questo lavoro, i Vanzina puntano soprattutto su un cast di alto livello così da garantire performance che sappiano essere comiche quando serve comicità, riflessive quando serve riflessione, drammatiche quando serve un attimo d’emozione e via discorrendo: Ambra Angiolini, Vincenzo Salemme ed il resto dei cinque protagonisti sono del resto interpreti molto capaci, e riescono dunque ad eseguire delle performance che altri attori che abbiamo visto nelle “vanzinate” di questo millennio non avrebbero saputo garantire. Ne viene fuori quindi un’opera diversa dal classico cinepanettone, un film che fa ridere che ma non costituisce un esempio di intrattenimento vuoto, che lascia qualcosa anche dopo la visione. Unica eccezione: Giovanni Vernia, che dimostra per l’ennesima volta di non essere per niente adatto ad una carriera cinematografica.

Di seguito il trailer di “Mai Stati Uniti”. Il film è disponibile in streaming sulle piattaforme Rauken TV, Chili, TimVision, iTunes, Google Play, YouTube.

Leggi anche: Un anno fa moriva Carlo Vanzina, un grande protagonista della commedia italiana

Commenti