Layz: esce il nuovo singolo “Disturbato”

0
254
Layz: cover

“Disturbato” è il preludio di un nuovo ep che Layz, giovane rapper dal talento cristallino, regalerà a breve ai suoi fan.

Chi è Layz?

Lazzaro Zani, in arte Layz, è un rapper italiano classe ’93. Esordisce nel 2020 con i singoli “Nel profondo”, “Portami su“ e “Caro Prezzo”. Si tratta di un preludio al primo album intitolato “Lazzaro”, preceduto dal singolo con l’omonimo nome. Un album in cui Layz si denuda: un viaggio di 14 tracce prodotte da alcuni nomi di spessore del panorama underground – e non solo – della scena italiana: Chryverde, KD-ONE, Omake e Dj Fastcut. Il 2022 porta in dote ai fan del rap e dell’artista numerose novità, a partire dal nuovo singolo “Mille sbagli”, in radio e su tutte le piattaforme digitali. Il brano entra in rotazione, dal primo giorno d’uscita, su Rai Radio2indie e su RTL 102.5 Bro & Sis. A marzo e maggio 2022 escono invece i nuovi singoli “Dentro me” e “Che finale”, seguiti da “Disturbato”, che anticipano un ep in uscita nei prossimi mesi.

Layz: “Disturbato”

“Disturbato” è il nuovo singolo del rapper Layz, accompagnato da un visual video, disponibile dal 30 settembre in radio e in tutti i digital store. Dopo il successo del singolo precedente “Che Finale”, Layz torna con un brano dai tratti oscuri. “Disturbato” descrive, sotto forma di incubo, il mondo a cui questa traccia è ispirata: quello del noto videogioco Silent Hill. Attraverso questo sogno Layz compie un viaggio all’interno di una città fantasma, descrivendo con dovizia di particolari ciò che vede. Un pozzo nero che si dirige verso la follia, fino al momento del risveglio che, in realtà, non è altro che il susseguirsi dell’incubo Un incubo dal finale aperto, che lascia spazio all’immaginazione di chi ascolta.

Un finale che lascia spazio all’immaginazione

“Spesso mi capita di fare sogni strani […]”, racconta Layz a èproposito di “Disturbato”. “Ho mescolato le cose intrecciando le mie esperienze con quel mondo immaginario che tanto immaginario ai miei occhi non è mai stato. L’idea del finale aperto, che sia in un libro o in un film, mi ha sempre affascinato e questo brano mi ha dato la possibilità di riportare questo concetto in musica”.

Commenti