Larry King, leggendario giornalista CNN, muore a 87 anni

Il conduttore della CNN, diventato un’icona grazie alle sue interviste, si è spento al Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles

0
419
Larry King

Il giornalista americano Larry King, diventato famoso grazie alle sue interviste, è morto all’età di 87 anni. A dare l’annuncio è stato il figlio Chance. King era ricoverato la Cedars Sinai Medical Center di Los Angelse da un mese a causa del coronavirus. per 25 anni, dal 1985 al 2010, ha condotto il talk show notturno Larry King Live sulla CNN.

Morto Larry King

Larry King, produttore di lunga data della CNN, è morto all’età di 87 anni a causa del coronavirus. Dopo la positività, il produttore era stato ricoverato per un mese al Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles. A dare la notizia del decesso è stata confermata dal figlio Chance. Sul profilo ufficiale d King è scritto: “Con profonda tristezza, Ora Media annuncia la morte del nostro co-fondatore, conduttore e amico Larry King, deceduto questa mattina all’età di 87 anni al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. Per 63 anni e attraverso le piattaforme di radio, televisione e media digitali, le molte migliaia di interviste, premi e riconoscimenti globali di Larry testimoniano il suo talento unico e duraturo come emittente”.

Chi era Larry King?

Larry King ha ospitato il programma talk show notturno “Larry King Live” sulla CNN per oltre 25 anni. Nella csua lunga carriera, King ha intervistato diverse celebrità, tra cui candidati alla presidenza, atleti, attori e altre star. Nato da due immigrati ebrei il 19 novembre 1933 a Brooklyn, il vero nome di King è Lawrence Harvey Zejger. Sua madre era lituana, mentre suo padre era ucraino. Perde il padre all’età di 10 anni. Larry ha sempre palrato di come la perdita del padre abbia influito sulla sua esistenza futura. È proprio suo padre, infatti, a tramandargli l’interesse per il baseball. Nel 2014, King pubblica un libro intitolato appunto: “Why I Love Baseball”.

La carriera e i divorzi

La carriera vera e propria per Larry inizia nel 1957, quando lavora come disc jockey alla WAHR-AM di Miami. King iniziò a fare interviste per un programma radiofonico di una stazione locale: intervistava chiunque entrasse nel ristorante Pumpernik’s di Miami. A pochi giorni dall’inizio del programma, entrò il cantante Bobby Darin: fu la prima persona famosa che intervistò. La sua bravura e spigliatezza gli fecero fare presto carriera: passò alla radio nazionale e nel giugno del 1985 CNN gli affidò il Larry King Live, che andava in onda in tv dalle 21 alle 22. King sapeva mettere gli ospiti a proprio agio tanto che molte figure di rilievo, politiche e non solo, preferivano farsi intervistare da lui che da altri conduttori, più taglienti. Secondo CNN, durante la sua carriera condusse più di 30mila interviste.

King ha avuto una serie di divorzi. Infatti, annullò improvvisamente il matrimonio con Frada Miller, mentre non sono mai stare rese disponibili le date del secondo matrimonio con Annette Kaye.  Dal 1961 al 1963 Larry King è sposato con Alene Akins, che risposa dal 1967 al 1971. Prima di questo secondo matrimonio, però, Larry è stato sposato dal 1964 al 1966 con Mickey Sutphin. Dal 1976 al 1982 è sposato con Sharon Lepore, mentre dal 1989 al 1992 con Julie Alexander. Nel 1997, infine, sposa Shawn Southwick, dalla quale aveva chiesto il divorzio nel 2019. Le sue abilità oratorie, comparate al suo aspetto inconfondibile con occhiali oversize e bretelle, lo hanno messo al centro del mondo della caricatura. Le sue prime interpretazioni risalgono agli anni ’90 in “Saturday Night Live”.


Leggi anche: Morto Stan Lee padre dei supereroi

Commenti