La Regina degli Scacchi: la serie tv di Netflix

0
1292
La Regina degli Scacchi: la serie tv di Netflix

La Regina degli Scacchi, la nuova serie tv firmata Netflix con protagonista Anya Taylor-Joy, è una delle migliori di questo 2020?

La Regina degli Scacchi: è una delle migliori serie tv del 2020?

Non hai bisogno di conoscere gli scacchi per goderti La Regina degli Scacchi su Netflix. Nel primo episodio vediamo come la protagonista Beth Harmon (interpretata da Anya Taylor-Joy) ha la capacità di visualizzare la scacchiera sul soffitto della camera da letto del suo orfanotrofio, aprendo la strada al suo viaggio per diventare un prodigio degli scacchi. 

La serie inizia con un rispetto fondamentale per il gioco, le numerose strategie necessarie per vincere e le tecniche più professionali per vincere.

È anche un vero e proprio dramma televisivo. Il viaggio di Beth nello show da orfana drogata di pillole a campionessa di scacchi è leggermente inverosimile, ma c’è comunque qualcosa di affascinante in questo show.. È una combinazione di casting perfetto, ottima scrittura e dettagli d’epoca a livello di Mad Men.

La Regina degli Scacchi rende importante ogni partita scavando nella psicologia dei i suoi avversari e mostrando come Beth sviluppa un rapporto competitivo con loro, il che aumenta il dramma.

Ogni avversario è così ben scelto e alcuni finiscono per imbattersi in Beth più avanti negli anni, dal momento che la storia di La Regina di Scacchi abbraccia un arco temporale lungo.

Lo scrittore e regista Scott Frank (che ha creato l’acclamata serie western di Netflix, Godless) rende ogni incontro personale.

Il talento di Anya Taylor-Joy

L’altro ingrediente importante per il successo di La Regina degli Scacchi è il talento di Anya Taylor-Joy. È calma e raccolta quando ha il controllo del gioco e apoplettica quando perde. Il motivo è ovvio: il tema centrale dello spettacolo è che Beth si sente in controllo quando gioca a scacchi, perché ha trascorso la maggior parte della sua giovane affrontando eventi traumatici.

Inoltre, lo spettacolo trova modi realistici per affrontare il fatto che Beth stia sfidando solo avversari uomini. La Regina degli Scacchi fa anche un parallelismo tra la dipendenza dalle droghe e quella dal gioco degli scacchi.

LEGGI ANCHE: You 3: data di uscita, cast, trailer

Commenti