La La Land – recensione del celebre musical

La La Land, uno swidei piu grandi successi cinematografici degli ultimi anni, approda finalmente in TV. Ecco la nostra recensione del film con Emma Stone...

0
2110

“La La Land” è un musical del 2016, diretto e sceneggiato da Damien Chazelle. Il cast include Ryan Gosling, Emma Stone, John Legend, J.K. Simmons ed altri interpreti. Dopo anni in cui il musical era quasi completamente sparito dal mainstream cinematografico, o quantomeno non produceva più opere particolarmente significative almeno dal 2011, questa pellicola ha riportato in auge il genere in maniera prorompente: il suo successo ha poi spianato la strada ad altre pellicole come “The Greatest Showman” e “A Star Is Born”.

TRAMA

Mia è un’aspirante attrice che per il momento lavora in un bar, Sebastián è invece un pianista che non si accontenta di suonare in locali altrui ma vorrebbe aprirne semmai uno proprio. Il primo incontro fra questi due artisti incompresi si traduce in un vero e proprio scontro, ma successivamente si svilupperà una brillante storia d’amore. Questo avrà effetti inaspettati sulle carriere di entrambi, il tutto mentre delle buone performance musicali ci intrattengono nella narrazione.

Recensione di La La Land

“La La Land” è sicuramente un buon film: abbiamo una trama da commedia romantica ma mai troppo scontrata con al centro due personalità artistiche scoppiettanti ed i loro mondi particolari, nonché performance musicali molto belle soprattutto dal punto di vista della danza. Ciò che tuttavia non ho mai compreso su questo film è il grande sensazionalismo che gli si è creato attorno: per quanto ben diretto e sceneggiato, dotato di interpretazioni trascinanti e sentite nonché di piano-sequenze da brivido, il film non ha molto di più di un qualsiasi buon lavoro afferente a questo genere cinematografico, ed è probabile che il clamore che l’ha attorniato sia stato più dovuto a determinate scelte di marketing che ad altro.

Recensione Moulin Rouge, un classico del musical

Questo discorso, comunque, non cancella le qualità positive che il film oggettivamente possiede: un intrattenimento di qualità è garantito, così come i messaggi che esso dá per quanto riguarda l’iimprevedibilita della vita o gli strani meccanismi che possono regolare le situazioni (sopratutto amorose) e la fotografia è davvero di una bellezza estasiante. Ciò non toglie però che “La La Land” sia ben lungi dall’essere il più bel musical di tutti i tempi, sia per quanto riguarda la trama che circa i momenti musicali (le canzoni sono tutte abbastanza basic, nulla che rimanga impresso al di fuori dell’opera). In definitiva si tratta di un buon film, assolutamente consigliato, ma assolutamente non di un capolavoro: il successivo “The Greatest Showman”, ad esempio, è già su un gradino più alto da tutti i punti di vista.

“La La Land” è disponibile in streaming sulle piattaforme Rauken TV, Chili, iTunes, Google Play, YouTube, Tim Vision. Di seguito il trailer.

Commenti