La Fuggitiva di Vittoria Puccini è convincente!

Ha avuto un buon seguito la prima messa in onda della nuova fiction triller d'azione al femminile su Rai1

0
702
la fuggitiva

Ebbene sì, ieri sera Vittoria Puccini con il personaggio di Arianna ne La Fuggitiva, è stata convincente. Certo è inutile negarlo ogni volta che si sente il suo nome si pensa subito ad Elisa di Rivombrosa e s’incappa spesso nel giudizio soggettivo. É cresciuta Vittoria Puccini, soprattutto professionalmente, lo ha dimostrato anche con “Mentre ero via “, sempre andato in onda su Rai1. Comunque la serata di lunedì sul primo canale Rai, orfano di Makàri e dei suoi successi, ha tenuto bene ed ha vinto sui palinsesti della concorrenza. La Fuggitiva ha registrato il 21,4% di share con 5.230.000 spettatori. Ambientata in Piemonte, la fiction con la Puccini è un roadmovie-trhiller d’azione. Ha tutti gli elementi per tenere il telespettatore incollato allo schermo. Una nota di merito va alla fotografia che magnificamente ha seguito la protagonista, svelando a tratti più di quanto si capiva dai dialoghi.

La Fuggitiva ha un respiro internazionale!

É un prodotto fatto bene La Fuggitiva, ha un tratto distintivo, però, che si discosta dalla tipica fiction generalista prodotta in Italia. Infatti, la storia che abbiamo visto ieri sera su Rai 1 poteva benissimo essere una storia ambientata in una qualsiasi metropoli americana. Forse in tanti storcono in naso, solo perchè è una produzione italiana, ma in realtà la trama è fedele al genere che rappresenta. Credibile dal primo all’ultimo fotogramma, non bisogna avere come riferimento la vita reale per capire se la fiction è credibile o meno, ma le grandi produzioni straniere che sfornano serie di successo. Ieri sera La Fuggitiva ha retto il confronto dignitosamente.

Ma la trama qual’è?

Arianna è una giovane donna agiata, mamma di Simone e moglie di Fabrizio, assessore regionale all’urbanistica. Il marito di Arianna nasconde ed è sicuramente invischiato in qualcosa di poco chiaro, difatti viene ucciso e qualcuno fa di tutto per far ricadere la colpa sulla moglie. Ma, quella che sembrava una tenera e tranquilla donna dedita alla famiglia, nasconde un passato fatto di situazioni estreme. É infatti una donna formatasi tra l’omicidio dei genitori al quale assistette all’eta di 8 anni e la fuga in Kosovo con uno dei responsabili dell’omicidio dei suoi, che l’ha cresciuta e addestrata come una guerriera, intimandogli sempre che quando è il momento di salvarsi bisogna scappare per farlo. E difatti Arianna scappa e cerca di dimostrare la sua innocenza, mettendo a frutto il suo addestramento, solo sopito ma sempre presente in lei.


Svegliati amore mio: trama penultima puntata


La Fuggitiva ogni lunedì su Rai1 alle 20.21

Sulle tracce di Arianna c’è una poliziotta, Michela, anche lei con un qualche segreto tormentoso ancora da svelare, ma che pian piano comincia a comprendere che forse la fuggitiva è innocente. Arianna, ad un certo punto decide che deve chiedere aiuto, contatta persone del suo passato ed un giornalista che aveva conosciuto pochi giorni prima e che ritiene affidabile e virtuoso. Adesso assieme a lui affronterà la verità anche se potrà fare male perchè se lei è innocente forse suo marito non lo era. Finiva così la prima puntata, non ci resta che aspettare lunedì prossimo per seguire la storia di Arianna con tutti i risvolti del caso e capire se il gradimento del pubblico sarà costante.

Commenti