Kygo, “Golden Hour” – Recensione album

0
737

Il nuovo album di Kygo è semplicemente fantastico. Il DJ norvegese si è ancora una volta superato con questo suo nuovo lavoro discograficoGolden Hour“, e dimostra di essere uno dei migliori e più creativi produttori e DJ al mondo.

Se siete amanti della musica elettronica, sappiate che alcune canzoni vi colpiranno subito al primo ascolto, ci sono canzoni che convincono, impressionano e ci sono anche canzoni che vi faranno piangere e ridere allo stesso tempo. Ci sono alcune canzoni che al loro interno hanno tante vibrazioni che sicuramente vi faranno ricordare alcuni dei momenti importanti della vostra vita. “Golden Hour” di Kygo è tutto questo.

Per chi come me è amante della musica pop, che dire l’album mi ha più che convinto. Kygo ha mostrato ancora una volta di essere un vero e proprio talento. Il DJ ha lavorato all’album per due anni. L’annuncio del rilascio del nuovo lavoro discografico, il terzo per l’artista è arrivato solo poche settimane fa, molte canzoni di “Golden Hour” erano già state rilasciate negli anni passati, ma sia per l’artista che per i suoi numerosi fan sparsi per il mondo è arrivato il momento di gustarsi il nuovo album.

Kygo  nel suo album ha voluto inserire 18 brani, sei dei quali già editi. “Higher Love” con  Whitney Houston  “I’ll Wait” con  Sasha Sloan , “Like It Is” con Zara Larsson  e  Tyga,  “Freedom” con Zak Abel e i due singoli più recenti “Lose Somebody” con gli OneRepublic  e “The Truth ”con Valerie Broussard.

Una delle canzoni più belle dell’album però è “Beautiful” con Sandro Cavazza senza dubbio vi farà venire la pelle d’oca, grazie anche alla voce soul di Sandro. I due hanno lavorato insieme diverse volte – tra l’altro, hanno pubblicato la canzone “Happy Now”, che hanno dedicato ad Avicii, quasi due anni fa. 

L’album convince grazie anche alle tante collaborazioni, con tanti e valevoli cantanti. Artisti come Joe Janiak,  Jamie N Commons,  Bonn,  Valerie Broussard,  Bonnie McKee,  Dean Lewis solo per citarne alcuni, le loro voci si adattano perfettamente alla canzone che hanno interpretato.

Per concludere Kygo ha fatto della sua creatività l’arma vincente. “Golden Hour” è un buon disco e l’artista anche questa volta ha dimostrato di essere uno dei più grandi DJ e produttore al mondo.Voto 5/5

Commenti