Jingle Jangle: un’avventura natalizia: magia

Ecco una novità firmata Netflix

0
1843
jingle jangle un'avventura natalizia

Interroghiamo un bambino. Domandiamogli che cosa significhi per lui il Natale. Sebbene a seconda della famiglia d’appartenenza la risposta potrebbe essere diversa, troveremo alcuni fattori comuni per la maggior parte della popolazione infantile. Per un cucciolo d’essere umano Natale significa gioia, magia, unione. Il fatto che qualcuno arrivi da un paese lontano per regalare doni a tutti, richiama un atto magico. L’incantesimo, tuttavia, non è dato solo da Babbo Natale. Le luci, i colori, le giornate trascorse in compagnia di chi si ama. Questo è il Natale, la sua essenza. Quest’anno si prospettano delle festività insolite. L’aria natalizia non è tangibile. Ecco perché c’è chi pensa a porre rimedio a ciò. Lo spettacolo è in prima linea. Su Netflix è approdato “Jingle Jangle: un’avventura natalizia”, film che arricchirà le nostre case con un pizzico di magia e spirito natalizio. Vale la pena guardare “Jingle Jangle: un’avventura natalizia”?

Cosa ci racconta “Jingle Jangle: un’avventura natalizia“?

Innanzitutto, c’è da dire che la pellicola è contraddistinta da un cast d’eccellenza: Madelen Mills, Forest Whitaker, Keegan-Micheal Key, Hugh Bonneville, Phylicia Rashad, Anika Noni Rose, e Ricky Martin. Se già questi nomi possono essere un invito per ammirare “Jingle Jangle: un’avventura natalizia”, la trama non è da meno. La storia è ambientata a Cobbleton, paese immaginario, dove vive un produttore di giocattoli: Jangle. L’uomo lavora con passione e dedizione. Un giorno accade che qualcosa tenta di rompere quest’equilibrio. Qualcuno ruba alcuni dei giocattoli creati dal maestro. Egli si vede sottrarre il lavoro di una vita. Ciò che ha più amato sembra essere svanito nel nulla. Qualcuno dovrà salvare la situazione. Il film non racconta di una semplice perdita. Non si tratta tanto di riacquistare ciò che sembra essere perduto. “Jingle Jangle: un’avventura natalizia” fa riflettere sul valore del fatto.

Il tweet di una delle protagoniste di “Jingle Jangle: un’avventura natalizia

Sebbene la vicenda venga presa in carico e corrisponda al cuore del racconto, è bene porre gli spettatori di fronte a una realtà. Quella che anche quando tutto sembra perduto, è sempre possibile ritrovare la luce. E non solo. “Jingle Jangle: un’avventura natalizia” vuole rimarcare il valore profondo di quella perdita. Sul serio la sottrazione di quei beni segnerebbe la fine di una felicità? Davvero gli oggetti possono contenere il nostro equilibrio vitale? Ecco perché la pellicola rappresenta uno spettacolo adatto a grandi e piccini. Per chi ancora deve scoprire il significato della parola vita, per chi è sempre in cerca di nuove accezioni, per chi è convinto di avere in mano le redini della situazione. Facciamo dunque entrare un po’ di magia nelle nostre case. E Babbo Natale tornerà a riscaldare gli animi degli abitanti di questo strano mondo.

Commenti