Jason Derulo – 2Sides (Side 1) | recensione EP

Jason Derulo pubblica il suo nuovo EP "2Sides (Side 1)", un progetto coerente con lo stile musicale che porta avanti ormai da anni. Ecco cosa nr pensiamo...

0
1223

I suoi singoli non mettono più tutti a ferro e fuoco le classifiche come accadeva anni fa, ma ciononostante Jason Derulo continua a portare avanti la sua carriera discografica senza discostarsi troppo dallo stile che l’ha caratterizzata da “Talk Dirty” in poi: un pop-urban potente, genuino, scatenato. Con questa logica, il cantante e ballerino ha appena pubblicato l’EP “2Sides (Side 1)”, parte prima di un progetto diviso in due capitoli che formerà nella sua interezza il quinto album in studio di Derulo: un progetto rimandato ormai da anni, nonostante il forte successo ottenuto da qualche singolo come “Swalla”. A proposito di singoli: l’EP non include, stranamente, i brani “Tip Toe” e “Mamacita”, che a questo punto potrebbero essere stati estromesso dal progetto.

Dico “stranamente” perché lo stile degli ultimi singoli è effettivamente molto conforme a quello di “2Sides (Side 1)”, un EP che evidenzia quello che Jason è artisticamente da anni: un innesto fra la cultura urban presente in tutti i principali artisti afroamericani delle ultime generazioni ed il pop che ha sempre fatto parte di Jason Derulo fin dal debutto. Ritmiche sexy e scatenate sono dunque cavalcate con grinta dal bravo Jason, che con la sua bella timbrica crea il contesto giusto in cui mettere in pratica quello che secondo molti è il suo principale talento: la danza.

Del resto, ogni brano di “2Sides (Side 1) potrebbe essere associato a un video musicale l: questo perché sono tutte tracce che potrebbero essere singoli. Ciò comporta che non tutte le tracce siano ugualmente ispirate, ma allo stesso tempo rende l’intero disco breve ed immediato: una caratteristica che per un progetto di scarso impegno come un EP può anche andare bene. Apprezzo infine l’inclusione di “Talk With Your Body”, brano leakkato da anni ma pubblicato solo ora che include un campionamento della hit di Christina Aguilera “Genie In A Bottle”.

Commenti