Jane Fonda: il suo blog che parla di politica e clima è sempre più seguito

0
437
jane fonda

Jane Fonda è un artista a tutto tondo, nei panni dell’attrice ha incantato tutti per eleganza e per una bravura fuori dal comune. Ma non tutti sanno che Jane Fonda ha svolto anche altri lavori, ed è una fonte inesauribile di energia, di vitalità e di bellezza anche alla soglia dei suoi 82 anni. Inoltre Jane Fonda ha aperto un blog che riscuote molto successo.

Leggi anche: Arrestata Jane Fonda. Ecco cosa è successo

Jane Fonda: un blog per raccontare la sua vita

Jane Fonda ha mille passioni, e in tutte quelle di cui si occupa eccelle naturalmente. In passato ha svolto molte professioni, dalla guru del fitness, all’attivista, all’attrice e, per finire è diventata una blogger da 10 anni. Da allora ha raccontato molto della sua vita, dai segreti dei set cinematografici, alle sue posizioni politiche, fino a svelare particolari intimi della sua vita, fatti che l’hanno fatta avvicinare al suo pubblico che ha apprezzato la sua spontaneità e si sono riconosciuti in lei. La Stessa Jane Fonda ha rilasciato delle dichiarazioni sulle difficoltà iniziali a interagire con un modo lontano da lei, quello di Internet.

Jane Fonda ha dichiarato: “Il blog stesso è una nuova avventura per me. Vedete, sono sempre stata una specie di eremita. Qualcuno estremamente resistente ai progressi tecnologici “, confessando di aver cercato su Google qualcosa per la prima volta nell’estate del 2008 e non possedeva nemmeno un computer fino all’età di 58 anni. Un computer che Ted Turner, con cui era sposata in quel momento, una volta ha lanciato attraverso la stanza “quando pensava che mi stesse portando via da lui”. Fonda è un estimatrice di Joe Biden l’avversario del tanto discusso Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti d’America e nel suo blog ha parlato anche della felicità per i 22 milioni di Americani che hanno già battuto il record nelle elezioni del 2020.

Fonda: le sue dichiarazioni su Joe Biden

 Su Biden Jane Fonda dichiara: “La mia convinzione è che se Biden vince ed è coraggioso e audace (dobbiamo assicurarci che lo sarà), può portare abbastanza buoni posti di lavoro e prestare la giusta attenzione ai lavoratori nel mezzo del paese che sono stati ignorati e lasciati indietro dai precedenti funzionari eletti (di entrambi i partiti) “, scrive.” Questo potrebbe essere un passo avanti per calmare la rabbia che è scoppiata nei luoghi in cui esistono milizie, alleviare la disperazione che alimenta la pandemia di oppioidi e iniziare ad affrontare le cause alla base della violenza della polizia”.

Inoltre nel blog condivide anche aggiornamenti sugli scoiattoli che vivono nel suo cortile e sul tavolo da picnic che ha recentemente acquistato per loro. Infatti in un post del 27 Settembre Fonda ha condiviso un’immagine di un nuovo mobile a misura di roditore che presenta un piccolo vaso pieno di noci al centro. Nel post c’è scritto: “Sono le 12:30 e ho già riempito il pentolino 3 volte. Forse ci sono molti scoiattoli e scelgo solo di pensare che sia uno scoiattolo, il mio scoiattolo. Una ragazza scoiattolo. Ma se è così, è sulla buona strada per diventare uno scoiattolo molto grassoccia”.

Fonda: una vera animalista che combatte per i loro diritti

L’attrice poi passa a elencare gli altri suoi acquisti recenti che includono una mangiatoia per colibrì e un bagno per uccelli, legando tutto al suo Fire Drill Fridays, una manifestazione settimanale che ha organizzato a Capitol Hill per chiedere un’azione politica per affrontare il cambiamento climatico. Sui cambiamenti del clima che disorientano i volatili Fonda dice: “Poiché i loro polmoni sono così fragili, gli uccelli sono segnali di allarme precoce per il resto di noi. “Canarini nella miniera di carbone.” Così sono i grandi squali bianchi che compaiono all’improvviso nella zona della baia, molto a nord del loro normale range, a causa del riscaldamento dell’oceano. Il modo in cui uccelli e pesci si comportano quando il loro ambiente cambia ci dice qualcosa sul futuro: il riscaldamento globale non è un fenomeno lontano nel sud del mondo o una crisi da qualche parte nel futuro che sarà un problema per i nostri pronipoti . È proprio qui. Proprio adesso.”

Commenti